Il Tirreno

Pisa

L’inchiesta

Pisa, cerca di violentarla in auto ma un passante sente le urla della donna: arrestato

Pisa, cerca di violentarla in auto ma un passante sente le urla della donna: arrestato

È successo tra sabato e domenica 26 novembre in via Roma, nei pressi dell’orto botanico. L’uomo, 40 anni, è ai domiciliari. La donna, 30 anni, pisana è stata trovata in lacrime e sotto choc

28 novembre 2023
2 MINUTI DI LETTURA





PISA. Cerca di violentarla in auto, ma un passante sente le urla della donna e chiama la polizia. Nella notte tra sabato e domenica 26 novembre le volanti della polizia  hanno arrestato in flagranza per  violenza sessuale aggravata un 40enne, proveniente dalla Versilia, perché sorpreso nel tentativo di abusare di una ragazza pisana 30enne all’interno di un’auto. Nello specifico, la richiesta di intervento proveniva in Sala Operativa alle 3.30 da parte di un passante che riferiva di sentire provenire da un’auto parcheggiata in via Roma, nei pressi dell’orto botanico, lamenti e richieste di aiuto da parte di una donna.

Grazie al tempestivo intervento delle Volanti e la pronta richiesta da parte del passante veniva interrotto il tentativo di abuso sessuale, preservando l’intimità della donna, la quale in stato di choc e piangente veniva immediatamente soccorsa e trasportata in pronto soccorso per le cure gli accertamenti del caso e dimessa con 10 giorni di prognosi. Per l’uomo l’autorità giudiziaria  ha disposto gli arresti domiciliari in attesa di ulteriori accertamenti e «per garantire all’indagato – spiegano dalla questura – di potersi difendere e fornire la propria versione dei fatti, nel rispetto della presunzione d’innocenza».

La ragazza nei prossimi giorni presenterà formale denuncia per l’accaduto e l’intenzione di perseguire penalmente l’autore. Attualmente gli investigatori della Squadra Mobile stanno effettuando attività d’indagine per la ricostruzione puntuale dell’accaduto e dei fatti antecedenti alla violenza sessuale.

Il caso
Il capo dello Stato

Mattarella richiama Piantedosi: «L’autorevolezza della polizia non sono i manganelli»

di Libero Red Dolce
Le nostre iniziative