Il Tirreno

Basket

Solbat, si torna al PalaTenda

di Paolo Federighi
Fabrizio Piccone al tiro (foto PaBar)
Fabrizio Piccone al tiro (foto PaBar)

Il Golfo debutta sul parquet di casa domani alle 18 contro il Brianza Casa Basket. A confronto i due connazionali Lautaro Berra e il vicecampione del mondo Càffaro

07 ottobre 2023
3 MINUTI DI LETTURA





PIOMBINO. Il debutto casalingo della Solbat Basket Golfo Piombino parte già da una certezza. Sia i gialloblù che i loro avversari di domani (palla a due alle 18), ovvero il Brianza Casa Basket, hanno tutto per regalare un grande spettacolo agli spettatori del PalaTenda. Entrambe sono infatti squadre giovani e ricche di atletismo e talento. Ed entrambe hanno vinto al debutto. Il Golfo quindi riceverà domani un avversario difficile e in parte simile, che vanta anche nel suo roster un giocatore di grande prestigio.

Brianza Casa Basket, dopo aver battuto in pre-season Omegna e Desio, ha regolato in casa al debutto in campionato la Geko Sant’Antimo (86-76) grazie ad una grande seconda metà di gara (45-25 il parziale). Quattro, nell’occasione, i giocatori in doppia cifra: Matteo Galassi (22 punti), Alessandro Ceparano (16), Andrea Loro (14), Agustín Càffaro (12). Tra i giocatori al servizio del coach Nazareno Lombardi spicca Andrea Loro, uno dei migliori 2003 d’Italia, ex compagno a Borgomanero del gialloblù Stefano Longo. Rapido e atletico, 205 centimetri, è in grado di fare canestro da qualsiasi posizione. Ma è Agustín Càffaro la stella della squadra. Classe 1995, 211 centimetri, Càffaro ha vinto l’argento ai Mondiali 2019 con la maglia dell’Argentina. Nello stesso anno, con la nazionale, ha vinto i Campionati Panamericani in Perù. Ha giocato con il Boca Juniors per tre stagioni ed è arrivato in estate al Brianza Casa Basket proveniente dal Peñarol di Mar del Plata. Una sfida dunque che parla anche sudamericano, quella di domani. Càffaro dovrà infatti vedersela con un altro grande lungo come il 25enne gialloblù Lautaro Berra: i due si conoscono bene, essendo già stati avversari nella massima serie argentina.

Matteo Galassi è uno dei pochi confermati dalla scorsa stagione: 25 anni, 188 centimetri, ha giocato a Lugo, Ozzano e Bologna Basket 2016 in B. Il sardo Alessandro Ceparano, 2 metri, ha 22 anni ed è arrivato in casa Brianza a luglio. Cresciuto nel Don Bosco Livorno, ha giocato a Trapani in A2, a Cecina e ad Ozzano in B. La scorsa stagione era alla Real Sebastiani Rieti. Nel 2019 ha partecipato alla Coppa Carnevale di Piombino con la maglia della nazionale italiana Under 18.

Brianza sfodera poi il talento di Leonardo Valesin, classe 2006, play-guardia di 192 centimetri, uno dei migliori d’Italia della sua annata. Ha giocato nelle giovanili di Bassano ed ha disputato un torneo internazionale con la casacca del Real Madrid. Perno delle varie nazionali giovanili nel corso degli anni, nel 2022-2023 ha giocato per una parte della stagione a Bonn, in Germania, e nella seconda parte a Ruvo di Puglia, restando in campo in media per ben 23 minuti con 7 punti a partita. Tommaso Lanzi è uno dei confermati in casa Brianza. Play di 21 anni e 185 centimetri, l’anno scorso ha giocato una buona stagione con 10 punti di media. È un prodotto del vivaio di Cantù, con cui ha vinto lo scudetto Under 16 Eccellenza. Nikola Nonkovic, 202 centimetri per 107 kg, ha giocato nelle ultime due stagioni in A2 con la Scaligera Verona e con la Npc Rieti, con poco spazio. Altro giovane è Luca Fabiani, 22 anni, 2 metri, l’anno scorso a Rimini con cui ha ottenuto la promozione in A2. Alessandro Naoni ha 20 anni ed è un play-guardia. Nazionale Under 16 e 17, ha giocato l’anno scorso in A2 nella Npc Rieti e l’anno prima a Monfalcone in B. Concludono il roster Paolo Redaelli, 19 anni, ala di due metri, e il gioiellino Pietro Redaelli, classe 2008, nazionale Under 15.

I gialloblù, come al solito, hanno lavorato duramente in allenamento e preparato la partita contro Brianza. I giocatori sanno di dover dare ancora di più rispetto al debutto a Salerno. Brianza ha caratteristiche tali da mettere in difficoltà chiunque in questo campionato. Caratteristiche, come abbiamo detto, non molto dissimili da Piombino: gioventù, atletismo e tecnica. Sarà una partita tutta da godere.

 

Primo piano
La tragedia sul campo da calcio

Morte di Mattia Giani, l'inchiesta: tutti i punti da chiarire su cui sta indagando la procura

di Matteo Leoni
Sportello legale