Il Tirreno

Montecatini

Basket

Gli Herons lanciano l’H Club: «Per vivere la società dietro le quinte»

Da sinistra Davide Zinanni, Gianluca Meucci e Stefano Romani alla presentazione dell’iniziativa “The H club” nella sala stampa del Palaterme
Da sinistra Davide Zinanni, Gianluca Meucci e Stefano Romani alla presentazione dell’iniziativa “The H club” nella sala stampa del Palaterme

Partite, benefit ed eventi per duemila euro: «Offriamo un’esperienza»

30 agosto 2023
3 MINUTI DI LETTURA





MONTECATINI. Una forma di aggregazione tramite la quale vivere il mondo della società di basket Herons Montecatini in modo più intenso, a partire dal “dietro le quinte”.

Tutt’altro che una sponsorizzazione e qualcosa in più di un abbonamento, semmai un’esperienza – chiamata “the H club” dove l’H sta per Herons – che garantisca a coloro che scelgono di aderire una serie di benefit e il massimo coinvolgimento nelle dinamiche interne della realtà rossoblù, sia sportive che organizzative. Al costo di 2 mila euro, il pacchetto prevede (l’elenco è passibile di integrazioni): due abbonamenti in poltroncina pari per tutta la stagione compresa la pre-season, un pass auto per il parcheggio interno del Palaterme in occasione delle partite, due accessi all’area hospitality riservata a dirigenza e sponsor, quattro alberi nella “Foresta Herons” in collegamento all’anno verde della società, una maglia da gioco griffata Nike di un giocatore a scelta della Fabo e autografata, due felpe con logo esclusivo dell’H club, due magliette, un abbonamento Lnp pass per seguire tutte le partite di B Nazionale (ma anche di A2) , due eventi esclusivi riservati ai membri: una con la squadra ed una con lo staff tecnico e la dirigenza e infine un fine settimana in trasferta con ingresso alla partita e cena più un’escursione organizzati dalla società (costi di viaggio e soggiorno esclusi).

«Abbiamo pensato quest’iniziativa con obiettivi precisi – spiega Davide Zinanni, socio incaricato di bilancio e controllo di gestione – cioè creare un’ulteriore forma di aggregazione intorno al nostro progetto con la finalità di essere un catalizzatore di idee e persone aprendosi sempre di più al popolo Herons, il dietro le quinte cioè offrire l’opportunità di vivere ancora più dall’interno le nostre attività ed entrare in maggiore sintonia con atleti, staff e dirigenti e coinvolgere le risorse anche economiche del territorio per continuare a far crescere il progetto. È sicuramente una grande sfida ma noi crediamo nell’aprirsi e non avere segreti». Un H club che come spiega il grafico Stefano Romani è racchiuso da un logo essenziale e di impatto, con la scritta rossoblù. Il target dell’iniziativa? Magari liberi professionisti, o anche chi ha già sottoscritto l’abbonamento supporter da 700 euro.

«L'entusiasmo che riceviamo dai tifosi ci spinge a trovare nuovi ambiti di crescita – le parole di Gianluca Meucci, socio e consigliere con delega al marketing –. H club nasce per dare una casa a tutti coloro che si sentono stretti nei panni del tifoso e vorrebbero vivere la società più da vicino senza passare dalla sponsorizzazione. Una Herons experience da vivere insieme». Per info: Gianluca Meucci - marketing@mtvb.it – 348 53 27 405.l

L.C.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
 

Primo piano
Bolkestein

Concessioni balneari, la Toscana “brucia” Roma: c’è l’indennizzo per chi perde l’asta. Chi esulta e chi è perplesso

di Mario Neri