Il Tirreno

Montecatini

chiesina uzzanese 

Berti: «Barbaro il sistema del click day per i vaccini»

Berti: «Barbaro il sistema del click day per i vaccini»

29 aprile 2021
1 MINUTI DI LETTURA





CHIESINA UZZANESE. Sulla questione vaccini che tanto tiene banco in questi giorni, ha voluto esprimere la propria opinione, anche Fabio Berti, primo cittadino di Chiesina Uzzanese, che ha dovuto fare i conti in prima persona col Covid 19. «Trovo sia davvero barbaro – ha scritto sulla propria pagina FB – affidare il sistema di prenotazione ad una sorta di click day, che di giornaliero ha ben poco perché le prenotazioni si aprono e si esauriscono nel giro di qualche ora, come accaduto sabato scorso in Toscana. Ma oltre che barbaro è pure “classista” perché non tutti, soprattutto i più fragili e vulnerabili, hanno le risorse per accedere tempestivamente alla prenotazione». «Inoltre – prosegue – e questa mi sembra la cosa ancora più grave, è un sistema che scarica la responsabilità dell’accesso alla prenotazione sul cittadino. Coloro che dovrebbero decidere, e prendersi le responsabilità – anche politiche – di stabilire un ordine di priorità (la data di nascita, l’ordine alfabetico e via discorrendo) non lo fa e lascia alla velocità di premere un tasto la possibilità di vaccinarsi per primo, in barba a qualsiasi regola democratica». —

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Primo piano
Il caso

Livorno, evade dal carcere delle Sughere: chi è e come è riuscito a scappare

di Stefano Taglione