Il Tirreno

Massese, «Fermare le negatività e ripartire subito»

Massese, «Fermare le negatività e ripartire subito»

I playoff sono a tre punti

30 gennaio 2024
2 MINUTI DI LETTURA





MASSA. La brusca frenata di Camaiore ha interrotto, speriamo momentaneamente, la galoppata della Massese verso la zona play - off. Se, da una parte, ci può anche stare una domenica negativa dopo otto partite giocate ad alta intensità, collezionando un numero di punti che ha permesso alla prima squadra cittadina di portarsi a ridosso delle zone nobili, sotto un altro aspetto non è piaciuta la modalità che ha decretato lo scivolone delle zebre. Ed è stato lo stesso tecnico Davide Del Nero a sottolinearlo a fine gara, parlando di una squadra mai in partita e in balia dell’avversario dal primo all’ultimo minuto. Che sia un campanello d’allarme preoccupante, o solo una giornata negativa? Questo poco conta agli occhi del tecnico carrarese che, già negli spogliati al termine della gara, si è fatto sentire. La cosa più importante è che questa battuta d’arresto non segni troppo a livello mentale una squadra che, certamente, ha tutte le possibilità di centrare l’obiettivo play - off che, oggidì, è distante solo tre punti. Domenica al “Gianpiero Vitali” arriverà il Lanciotto Campi, formazione decisamente alla portata dei bianconeri che dovranno dimostrare come Camaiore sia stato solo un incidente di percorso. In fine dei conti, sei vittorie, un pareggio e due sconfitte nelle ultime nove gare restano un bottino più che accettabile da quando Del Nero si è seduto sulla panchina della prima squadra cittadina; il problema è l’inizio di campionato disastroso che, inevitabilmente, condiziona un cammino nel quale i margini di errore sono parecchio ridotti. Insomma, i tifosi, peraltro molto numerosi a Camaiore, si aspettano una reazione immediata che eviti di tornare dentro quel cono d’ombra che ha inghiottito la Massese per buona parte del girone di andata. «Dobbiamo immediatamente chiarirci - ha detto Del Nero nel post - gara -, resettare subito e fermare sul nascere le negatività. Una prestazione del genere non deve più ripetersi».


 

Il caso
Il presidente della Regione

Studenti manganellati a Pisa, Giani: “C’era un’indicazione, violenza spropositata. Piantedosi chiarisca”

Le nostre iniziative