Il Tirreno

Calcio toscano dilettanti
Massese

Ufficiale, Marco Tosi si è dimesso. Il mister è Giuseppe Della Bona

di Alessandro Tabarrani
Ufficiale, Marco Tosi si è dimesso. Il mister è Giuseppe Della Bona

22 febbraio 2023
3 MINUTI DI LETTURA





MASSA. Giuseppe Della Bona è il nuovo, terzo, allenatore della Massese. Il tecnico apuano succede dunque a Marco Tosi - a sua volta succeduto a Raffaele Moriani - dopo che il tecnico di Livorno ha rassegnato le sue dimissioni al termine della partita casalinga persa con il Montespertoli che ha vieppiù aggravato la situazione di classifica dei bianconeri, che si dibattono in piena zona play - out. Della Bona, ex tecnico di San Marco Avenza e Pietrasanta avrà dunque il non facile compito di risollevare un ambiente difficile e quasi scorato; una squadra che, tuttavia, avrebbe (il condizionale, per quanto visto in questi ultimi tempi, è d’obbligo) le risorse per uscire da questa situazione, sebbene i punti che dividono le zebre dalla salvezza diretta siano sei a otto giornate dal termine della regular season. In queste restanti partite dunque sarà necessario fare più punti possibile per poi fare i conti alla fine. Intanto ieri Della Bona, che aveva già assaggiato la panchina bianconera come secondo di Lamberto Magrini, ha pronunciato le sue prime parole da tecnico della Massese. «La Massese è la Massese - ha spiegato Della Bona - e sebbene la situazione non sia facile sono fiducioso di raggiungere la salvezza. Ci sono ancora otto partite con ancora scontri diretti senza dimenticare che c’è ancora la possibilità di ricreare la forbice di punti che consentirebbe di evitare i play - out». Il tecnico massese non ha accettato di prendersi carico di una situazione completamente al buio giacché durante il campionato ha assistito spesso alle gare dei bianconeri. «La squadra l’ho vista diverse volte - ha ribadito Della Bona -, i giocatori li conosco perché alcuni li ho allenati. Non è facile, però cercando di ricreare un po’ di entusiasmo e riportando un po’ di serenità e tranquillità confido di far esprimere meglio la squadra rispetto a quanto fatto sinora».
Intanto l’ex tecnico Marco Tosi ha voluto salutare Massa con un comunicato. «Sono arrivato a Massa da meno di un mese con tanto entusiasmo - si legge nel comunicato -, ma prendo atto che non sono riuscito a incidere come avrei voluto fare con il lavoro sul campo, sia nel gruppo squadra che su quello dei singoli atleti, ed il trend dei risultati non ha avuto migliorie. Mi prendo le mie responsabilità e faccio un passo indietro per dare la possibilità all’ambiente squadra di poter ripercorrere la strada in modo differente da quella che ho proposto io. Ringrazio tutti i componenti della rosa, sia coloro i quali si sono messi subito a disposizione con gioia, sia quelli che magari erano un po’ restii a farlo e chi ha pensato non potessi essere la persona giusta per proseguire il lavoro iniziato a luglio. Ringrazio lo staff tecnico e chi mi ha affiancato nel lavoro, i direttori e il presidente che hanno pensato a me affidandomi la guida della squadra. Ringrazio i tifosi che, come sappiamo tutti, quando non arrivano i risultati criticano chiunque, ancor più in una città e piazza esigente come quella di Massa. Spero ora che tutti possano remare in un’unica direzione verso il conseguimenti dell’obiettivo. A scanso di equivoci - conclude Tosi -, non sono venuto a Massa per “rubare” lo stipendio, ma neanche per fare da parafulmine a qualcuno. Salutando colgo l'occasione per rinnovare il mio in bocca al lupo a tutti per il raggiungimento degli obiettivi prefissati».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Le ultime
L’indiscrezione

«Troppa frociaggine nei seminari»: la frase choc di Papa Francesco