Il Tirreno

la storia 

Una carriera costellata di grandi clienti

31 dicembre 2021
1 MINUTI DI LETTURA





Stefano Gazzillo (originario del casertano), dopo aver fatto esperienza nelle botteghe delle più famose firme italiane negli anni Cinquanta si trasferì a Carrara e aprì il suo atelier al primo piano di palazzo del Medico.

Grazie alle sue creazioni entrò a far parte dell’Accademia nazionale dei sartori, una corporazione di maestri sarti fondata nel 1575 da papa Gregorio XIII. Era stato nominato Cavaliere della Repubblica.

Per tutta la vita si dedicò alla creazione di abiti cuciti su misura sul cliente, mescolando l’accurata lavorazione alla ricerca dei particolari, confezionando abiti unici e personalizzati. Vestì la Carrara bene di un tempo e personaggi di livello come lo storico dell'arte Philippe Daverio e la famiglia Montezemolo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Primo piano
La stagione in arrivo

Toscana, l'estate del turismo parte col vento in poppa ma pesano i capricci del meteo

di Barbara Antoni