Il Tirreno

Lucca

Il personaggio

Lucchese, Cangianiello è la rivelazione della serie C

Lucchese, Cangianiello è la rivelazione della serie C

Il mediano voluto da mister Gorgone sa giocare in più ruoli

27 settembre 2023
2 MINUTI DI LETTURA





LUCCA. Cresciuto nella Pro Calcio Terracina, allevato dal Frosinone, nelle cui file milita dal 2020-21, e valorizzato da mister Giorgio Gorgone che in tandem con il diesse Alessandro Frara ha fatto carte false per averlo in prestito dai gialloblù della Ciociaria. Lui, Simone Cangianiello, 19 anni, il bambino del centrocampo rossonero, in poco più di due mesi è diventato uno dei pilastri della Lucchese. Giocando in coppia con l’austriaco Gucher, un esempio in campo e fuori, il tuttofare dai piedi educati non usa soltanto il fioretto, ma quando serve è pronto a sfoderare la spada percome lotta senza paura in alcune fasi della gara. Mediano o trequartista per lui non fa differenza: «Se devo scegliere preferisco giocare sulla linea di mezzo perché mi arrivano più palloni. – sostiene il “tuttocampista” – Mi ritengo fortunato ad avere un compagno di reparto come Robert che mi aiuta e mi fa star tranquillo togliendomi la paura di sbagliare. E poi la fiducia del mister, che mi conosce bene e sa cosa posso dargli, è stata fondamentale. Il debutto da titolare in serie C è stata un’emozione fortissima, ma vedere i nostri tifosi applaudirci e incitarci dal primo all’ultimo minuto ci è servito per rafforzare le nostre convinzioni. Siamo un gruppo fantastico: uniti possiamo davvero fari grandi cose in campionato». Cangianiello sa bene che deve migliorare soprattutto a livello fisico: «Sto lavorando sodo per strutturarmi e ringrazio tutto lo staff che mi aiuta durante la settimana». Intanto contro il Pineto (sabato ore 16,15 stadio Porta Elisa) è iniziata la prevendita dei biglietti che potranno essere acquistati on line sul sito Go2 e al Lucchese Point nei seguenti giorni: oggi e domani dalle 15,30 alle 19 e venerdì dalle 10,30 alle 13 e dalle 15,30 alle 19.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


 

Il caso
Il capo dello Stato

Mattarella richiama Piantedosi: «L’autorevolezza della polizia non sono i manganelli»

di Libero Red Dolce
Le nostre iniziative