Il Tirreno

Lucca

motori/2 

Revolution +1 è pronta per l’International Cup

Revolution +1 è pronta per l’International Cup

30 aprile 2021
2 MINUTI DI LETTURA





Lucca. La Rally Revolution +1 dopo le ottime prestazioni sia a livello di singolo equipaggio sia a livello di scuderie al Rally dell’Elba, si presenta al primo appuntamento dell’International Rally Cup 2021, il 34° Rally di Piancavallo con il giovane equipaggio composto da Alessio Della Maggiora e Valerio Favali. Il duo disporrà della usuale Skoda Fabia R5 con cui lo scorso anno si è ben distinto con ottimi tempi parziali riuscendo ben adattarsi alla vettura dopo i successi con la Renault Clio S1600 delle stagioni precedenti. Quest’anno il giovane Della Maggiora, dopo la positiva esperienza nel 2019 sempre nell’IRC con la seconda piazza finale nella propria categoria, si presenta al via della serie che inizierà proprio con il Rally Internazionale Piancavallo il prossimo week end per poi proseguire con il Rally del Taro (29/30 maggio), il Rally del Casentino, il Rally Appennino Reggiano e concludersi con il Rally Città di Bassano in ottobre.

Quindi gare impegnative e prestigiosi quindi per Della Maggiora e Favali che affronteranno così percorsi tecnici variegati mettendo a frutto l’esperienza accumulata nelle stagioni precedenti.

«Siamo contenti di prendere parte a questa serie importante – dice Alessio Della Maggiora, – ce la metteremo tutta per ben figurare, le gare sono belle e contiamo di aumentare il nostro feeling con la Skoda Fabia R5».

Quindi un grosso impegno per il duo Della Maggiora-Favali per questa trasferta con inizio venerdì prossimo 30/4 con la consegna della documentazione della gara e l’effettuazione delle Ricognizioni, per proseguire sabato 1 maggio con lo Shake Down ed alle ore 15.35 la partenza ufficiale da Maniago, cuore pulsante della manifestazione, con doppia disputa della prova di Barcis di ben Km 19,59.

A seguire il lungo riordino notturno e domenica 2 maggio l’effettuazione della prova di Clauzetto di Km. 7,42 che sarà ripetuta tre volte e quella di Monte Rest di Km. 21,78 invece ripetuta due volte. Arrivo finale a Maniago previsto alle ore 17.10.

In tutto sette prove speciali per Km. 105 di tratti cronometrati su un percorso totale di Km. 488,77. —

© RIPRODUZIONE RISERVATA



Primo piano
La ricostruzione

Morto in moto a Grosseto, chi era il dentista Lapo Bernardi e la testimonianza: «Ho visto la manovra fatale»

di Maurizio Caldarelli