Il Tirreno

Lucca

La storia

Lucca, Viviana chiude la bottega e il paese le organizza una festa a sorpresa: «Non ho parole, così mi fate piangere»

di Emanuela Ambrogi
Viviana Domenici protagonista inconsapevole della festa a sorpresa da parte dei suoi ex clienti del negozio di alimentari
Viviana Domenici protagonista inconsapevole della festa a sorpresa da parte dei suoi ex clienti del negozio di alimentari

In 150 hanno salutato la fine della “carriera” della storica titolare della bottega di generi alimentari di Benabbio

26 marzo 2024
3 MINUTI DI LETTURA





BAGNI DI LUCCA. Portata dagli amici, con una scusa, nei locali parrocchiali vicini alla chiesa di Benabbio, ha aperto la porta ed è stata accolta da 150 persone che l’attendevano per salutarla, a sorpresa, dopo la chiusura del suo negozio di alimentari, che aveva gestito per 25 anni prima di andare in pensione.

La festa
È stata festa grande a Benabbio per Viviana Domenici, che a febbraio 2024 aveva con rammarico dovuto cessare l’attività, abbassando per sempre la saracinesca della sua bottega di generi alimentari. Commossa, non è riuscita a trattenere le lacrime: «È una emozione così grande che non riesco a descriverla a parole – commenta -. Una gioia incredibile. Voglio ringraziare tutti. Le amiche, tutti gli abitanti del mio paese e quelli che hanno aderito alla iniziativa contribuendo per il bellissimo regalo anche se risiedono all’estero, come in Olanda e America. Grazie anche agli amministratori comunali per la loro presenza e l’attestato. Sono felice, stordita». Nei giorni passati per poco la sorpresa non era stata scoperta. In paese Viviana aveva notato atteggiamenti insoliti, quasi furtivi, da parte di amici e conoscenti. Ma non si era insospettita più di tanto. Certo non si aspettava di trovarsi di fronte a 150 persone, alcune delle quali, avvisate per tempo, avevano anticipato il ritorno dall’estero per la Pasqua. A consegnare il bel regalo della comunità alla commerciante sono stati i consiglieri comunali Agnese Benedetti e Silvano Salotti, in uno scenario da trasmissione televisiva. «Credevi di esserti liberata di noi? Sorpresa! Buona fortuna!». Queste le parole scritte sullo striscione attaccato a una delle pareti del locale della parrocchia in cui si è svolta la festa. Stessa scritta sulla composizione di fiori. L’idea è partita dalle cinque amiche del cuore, le amiche di una vita: Marisa Pierotti, Marina Bertolacci, Maria Perrone, Paola Perri e Anna Maria Pierotti. Sono riuscite nella non facile impresa di tenere la festa “top secret”.

Addio a un punto di riferimento
«Volevamo festeggiare Viviana come meritava – spiega Marisa Pierotti – con la chiusura del suo negozio la nostra frazione perde un punto non solo di vendita di prodotti alimentari, ma un luogo dove le persone si incontravano, socializzavano. Viviana ha compiuto per tanti anni un grande lavoro per tutto il paese, la sua opera è stata anche una funzione sociale. Sempre disponibile, premurosa, attenta alle esigenze degli abitanti del suo paese. Le auguriamo tutto il bene possibile». Il rinfresco è stato organizzato da Claudia Picchietti e Emanuela Benedetti, titolari del supermercato Carrefour della Villa. Hanno contribuito anche la pasticceria “Il Monaco”, la pizzeria ristorante “Acquolina in bocca” di Benabbio, Claudio, cuoco del ristorante “Il Cavallino bianco” chiuso alla fine di settembre. «Il dolce, una vera opera d’arte – prosegue Pierotti - è stato preparato da Patrizia Lucchesi, ex infermiera originaria di Benabbio che ora abita nel comune di Pescia».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Primo piano
Il commento audio

Morte di Mattia Giani, il direttore del Tirreno alla partita della vergogna: «Una crudele idiozia»

Lo studio

Comuni più ricchi d’Italia, una sorpresa in Toscana – La classifica completa e i dati per ogni regione