Il Tirreno

Lucca

suolo pubblico/1 

Confesercenti chiede anche la sosta gratuita

29 aprile 2021
2 MINUTI DI LETTURA





lucca. Confesercenti Toscana Nord, con il suo responsabile lucchese Daniele Benvenuti, dà il nullaosta alle misure previste per l’ampliamento del suolo pubblico. «L’ampliamento degli spazi di occupazione del suolo pubblico per i pubblici esercizi è un segnale concreto di sostegno a tanti imprenditori reduci da lunghi mesi di solo asporto. Grazie all’amministrazione comunale per aver recepito in tempi rapidissimi le legittime aspettative degli operatori», dice Benvenuti.

Si tratta per lui di «una prima risposta immediata che ci attendevamo, visto che disporre di suolo pubblico per bar e ristoranti se l’anno scorso era importante dopo il lungo lockdown, adesso è addirittura vitale vista l’impossibilità di ospitare clienti all’interno dei locali. Il provvedimento mette anche fine a una evidente disparità tra locali per l’utilizzo degli spazi esterni a seconda della loro collocazione. Molto importante in questo senso la possibilità di utilizzare gli stalli di sosta che fino ad ora impedivano la collocazione di tavolini».

Confesercenti chiede al Comune un ulteriore sforzo. «Per concedere la possibilità di ampliamento gratuito di chi ha già gli spazi esterni in modo da aumentare le proprie pertinenze, serve una procedura semplificata al massimo. Poi per gli ambulanti sarebbe importante fin da ora la concessione del suolo pubblico gratuita fino al 31 dicembre, per gestire la ripartenza delle fiere senza i costi delle imposte comunali. Da valutare con il Comune anche la possibilità di concedere un’ora gratuita di sosta almeno fino al 30 ottobre», conclude. —

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Primo piano
Aiuti

Assegno per il nucleo familiare, scatta la rivalutazione: ecco a chi spetta e gli importi

di Leonardo Monselesan