Il Tirreno

Livorno

L'iniziativa

Prosa, lirica, sinfonica: a teatro gratis col Tirreno. Biglietti omaggio al Goldoni: ecco come vincere. Si parte dallo spettacolo di Alessandro Benvenuti

di Francesca Suggi
Prosa, lirica, sinfonica: a teatro gratis col Tirreno. Biglietti omaggio al Goldoni: ecco come vincere. Si parte dallo spettacolo di Alessandro Benvenuti<br type="_moz" />

Il grande del palcoscenico italiano plaude all'iniziativa tra il giornale e il teatro: «Bel progetto, si promuove l’ascolto». Mercoledì 29 novembre il primo coupon per giocare e vincere

28 novembre 2023
3 MINUTI DI LETTURA





Livorno “Con Il Tirreno vinci il Goldoni”. E quindi biglietti gratuiti per appuntamenti di prosa, lirica e sinfonica. «Il teatro è ascolto, è un luogo dove si impara il rispetto, si spegne il cellulare e ci si immerge in un buio creativo: complimenti a questa iniziativa che mira a promuovere il teatro che come le altre arti è un distillato dell’anima», è lo stesso Alessandro Benvenuti a benedire l’iniziativa “Con Il Tirreno vinci il Goldoni”. Il giornale della città insieme al teatro della città. Il Tirreno e il Goldoni lanciano un’iniziativa per avvicinare sempre più persone al mondo del teatro e dei suoi protagonisti da una parte, e nel contempo per sottolineare la volontà di essere strumento di cultura, di interazione, di fidelizzazione, di comunità con i suoi lettori. Tutto attraverso il gioco. Il divertimento. E il primo coupon con la domanda a cui rispondere per vincere lo spettacolo del 30 novembre Falstaff a Windsor di Alessandro Benvenuti uscirà sul giornale di mercoledì 29 novembre.

Il teatro per tutti

«È un’idea nata con il giornale della città per coinvolgere il pubblico di appassionati e non in un gioco a domande per avvicinare le persone al mondo del palcoscenico e di chi lo anima». È direttamente il direttore amministrativo del Teatro Goldoni Mario Menicagli a commentare il debutto dell’iniziativa “Con Il Tirreno vinci il Goldoni”. Che si concretizzerà nei primi biglietti omaggio per lo spettacolo di Alessandro Benvenuti del 30 novembre “Falstaff a Windsor”, liberamente tratto da Le allegre comari di Windsor di William Shakespeare, adattamento e regia di Ugo Chiti. «Si tratta di appuntamenti della stagione lirica, concertistica e prosa; cominciamo con l’evento del 30 di novembre», continua Menicagli. «Rispondere a queste domande è anche un’ occasione per sentirsi simpaticamente coinvolti ed acquisire delle nozioni in più, quindi può fare solo bene».

Come funziona il quiz

Si tratta di un quiz legato al tagliando pubblicato e il primo sarà domani: ogni volta cambierà la domanda a cui i lettori del giornale dovranno rispondere, per partecipare. Come? Rispondendo alla domanda con un messaggio WhatsApp da inviare al numero di telefono 345 6318295. La partecipazione è gratuita.

Biglietti gratuiti

Ogni risposta esatta darà l’opportunità ai lettori di ottenere sei biglietti gratuiti (tre coppie) alle prime 3 risposte esatte, per quanto riguarda gli spettacoli di prosa e di lirica. E ancora il Teatro per la stagione sinfonica si rende disponibile a mettere in palio 12 biglietti (6 coppie) a concerto. Tra gli eventi, in palio 6 biglietti gratuiti per il Concerto di Capodanno (tre coppie) e 12 biglietti (sei coppie) per la serata speciale “Vent’anni senza Massimo” con l’orchestra e Coro del Teatro Goldoni.

Complessivamente saranno 20 gli spettacoli che entreranno in gioco per 174 biglietti (87 coppie).

Come ottenere gli omaggi

La partecipazione è gratuita. Per partecipare al concorso “Col Tirreno vinci il Goldoni” è sufficiente rispondere alla domanda riportata nell’apposito coupon pubblicato sul giornale cartaceo nei giorni precedenti allo spettacolo via WhatsApp al numero 345 6318295 indicando: nome e cognome, risposta, data e numero di pagina del giornale cartaceo Il Tirreno in cui è stata pubblicata la domanda. Il Teatro Goldoni risponderà direttamente ai vincitori e troveranno la sera stessa dello spettacolo (a partire da un'ora prima) i due biglietti omaggio in una busta a proprio nome.


 

Primo piano
L’inchiesta

Crollo all’Esselunga di Firenze, gli investigatori si concentrano sul “dente” della trave: cos’è e perché potrebbe aver ceduto – Video

di Matteo Leoni
Le nostre iniziative