Il Tirreno

L’omicidio

Pescara, ucciso a 17 anni: fermati due minorenni, sono figli di un carabiniere e di un avvocato

Pescara, ucciso a 17 anni: fermati due minorenni, sono figli di un carabiniere e di un avvocato

Colpito con 20 coltellate. Dopo l’omicidio i presunti assassini sarebbero andati a fare il bagno al mare

24 giugno 2024
1 MINUTI DI LETTURA





PESCARA. Ci sono due fermati per l'omicidio del ragazzo di 17 anni, Thomas Christopher Luciani, avvenuto nel parco Baden Powell a Pescara.

I due sarebbero due minorenni della Pescara bene, uno figlio di un noto avvocato e l'altro figlio di un sottufficiale dei carabinieri. Ancora al vaglio, da parte della sezione omicidi della squadra mobile di Pescara in movente dell’efferato delitto. I due presunti assassini lo avrebbero colpito per 25 volte con un coltello da sub.

Tra le ipotesi formulate dagli investigatori della squadra mobile della questura di Pescara, anche quella del regolamento di conti nell'ambito dello spaccio. 

Da quanto si apprende, dopo l’omicidio i presunti assassini sarebbero andati a fare il bagno al mare e si sono disfatti del coltello.

Sogni e racchette
Tennis

Wimbledon, si infrange il sogno di Jasmine Paolini: «Sono triste, ma devo sorridere. È stata una bella giornata»

I tifosi

Jasmine Paolini, la delusione al circolo Mirafiume per la sconfitta nella finale di Wimbledon

Sport