Il Tirreno

Grosseto

Invicta. È stato un dominio assoluto Il motore è nel settore giovanile

di Franco Ferretti
Invicta. È stato un dominio assoluto Il motore è nel settore giovanile<br type="_moz" />

La squadra di B ha sfiorato i playoff, traguardi prestigiosi nelle finali nazionali

31 maggio 2024
3 MINUTI DI LETTURA





GROSSETO. «Tutto funziona come per magia», questo è lo slogan che ha accompagnato per tutta questa stagione l’Invicta Volleyball Grosseto del presidente Andrea Galoppi. Una frase, quest’ultima, che da sola racchiude tantissime emozioni, come quelle vissute nella squadra maggiore, la serie B di coach Fabrizio Rolando e Sonia Feltri capace di sfiorare i playoff arrivando terza nel girone F, ma anche, se non soprattutto, da un settore giovanile sia maschile che femminile, che si è dimostrato tra i più competitivi a livello regionale.
«È stata una stagione da incorniciare per nostra società – esordisce il presidente Galoppi – Il dominio assoluto mostrato nei vari campionati ai quali abbiamo partecipato è stato davvero importante, frutto, quest’ultimo, di un lavoro di gruppo di assoluto valore, che per tutta la stagione ha dimostrato di essere all’altezza delle aspettative. Avere poi, dopo solamente un paio di anni dalla costituzione del settore giovanile femminile, aver vinto il campionato di Prima divisione ed essere saliti in serie D, per di più con quasi tutta la squadra formata da ragazze giovanissime Under 18, significa che anche nel settore giovanile “rosa”, l’Invicta ha un buon Dna nelle vene».
«Abbiamo un settore maschile seniores – prosegue – che come accennato in precedenza ha raggiunto livelli importanti e un direttore sportivo come Francesco Masala che moltissimi ci invidiano. Ma non vorrei dimenticare anche la nostra seconda squadra maschile allenata da Enrico Ferrari che milita in serie D, che è ancora in lotta per la promozione in serie C, con gara2 playoff dietro alle porte».
«Ma è il settore giovanile maschile e femminile il nostro fiore all’occhiello – continua Galoppi – Un settore sul quale la società punta moltissimo. È qui che abbiamo messo radici solide per guardare avanti. Abbiamo tantissime squadre seguite da ottimi coach come Fabio Pantalei, che negli U15 e U17 hanno conquistato ben due pass per le finali nazionali, classificatasi e gli U17 al tredicesimo posto in Italia».
«Nel maschile, tra gli U18 siamo arrivati alle finali, conquistando il quinto posto assoluto su oltre 100 squadre. Tra gli U16 élite, torneo tra l’altro riservato a pochi club in Toscana, siamo stati tra i team protagonisti. Nel femminile – prosegue – con i tecnici Vittoria Ausanio (attualmente direttore tecnico del settore femminile e selezionatore territoriale del Basso Tirreno della Fipav), e il giovane coach Andrea Chiappelli, sono arrivati i primi successi con un titolo territoriale, due finali territoriali e la partecipazione alle fasi regionali toscane raggiungendo ottimi piazzamenti. Ma il nostro lavoro non si è fermato qui. Infatti, grazie al lavoro di uno staff tecnico di tutto rispetto, che da quest’anno è stato implementato con coach Stefano Spina e le sorelle Ilaria e Roberta Colella, con i confermati Leonello Corridori per la Uisp e Michela Germinario per il minivolley, lo scoutman Sergio Ciani e il preparatore atletico Fabrizio Goracci, i risultati non sono mancati».
Il presidente Galoppi infine sintetizza così la stagione del settore giovanile: «È stata davvero una splendida annata, una cavalcata che speriamo di ripetere anche nella prossima stagione».

Primo piano
Incidenti stradali

Prato, perde il controllo della moto e si schianta contro un albero: morto a 49 anni