Il Tirreno

Grosseto

Il lutto

Muore a 45 anni il talento del surf che lavorava con Alessandra Sensini a Marina di Grosseto

Muore a 45 anni il talento del surf che lavorava con Alessandra Sensini a Marina di Grosseto

Alessandro Cereser era originario di Pordenone ma si era trasferito in Toscana. La campionessa: «Una passione infinita per il nostro sport»

20 maggio 2024
3 MINUTI DI LETTURA





Alessandro Cereser, pordenonese di Prata, è stato portato via dalla sua famiglia e dai ragazzi che, grazie a lui, avevano imparato ad amare il windsurf, da una malattia scoperta solo pochi mesi fa, lo scorso febbraio. Cereser si è spento nella notte tra sabato e domenica all'età di 45 anni. Da diversi anni si era trasferito in Toscana, lavorando con la campionessa di surf Alessandra Sensini nella sua scuola Water World di Marina di Grosseto

Ricoverato al Cro di Aviano da circa dieci giorni e in terapia dopo un intervento chirurgico all'ospedale Santa Maria degli Angeli di Pordenone, la malattia, particolarmente aggressiva, non gli ha lasciato scampo.

Da giovane, Cereser era un vero campione di windsurf, sport che aveva iniziato a praticare da bambino a Marina Julia, vicino Monfalcone, durante le vacanze con la famiglia. Seguendo le orme del padre, si era avvicinato alla tavola a vela. Il suo talento fu presto notato da Ezio Ferin, un noto istruttore di windsurf e maestro di sci, che lo prese sotto la sua ala.

Alessandro partecipò con successo a diverse gare, arrivando a competere per cinque volte ai Mondiali juniores, viaggiando in tutto il mondo tra Bermuda, Giappone, Polonia, Spagna e Ungheria.

Nonostante la sua passione sfrenata per lo sport, a 18 anni dovette abbandonare l'agonismo a causa dei costi elevati delle trasferte e dell'attrezzatura, non avendo uno sponsor a sostenerlo. Continuò però a praticare il windsurf a livello amatoriale e a insegnarlo ad altri appassionati. Proprio l'anno scorso, aveva iniziato a farlo professionalmente grazie all'invito dell'olimpionica Alessandra Sensini alla sua scuola, la Water World di Marina di Grosseto.

Il trasferimento in Toscana

Sei anni fa, Alessandro si era trasferito dalla natia Prata in Toscana, entrando in contatto con la campionessa Sensini, conosciuta dai tempi delle regate. Prima di stabilirsi a Poggibonsi, aveva svolto vari lavori nel Pordenonese: nell'azienda del cognato Federico, in fabbrica e al mare durante l'estate, per poter dedicare il suo tempo libero al windsurf.

Il ricordo di Alessandra Sensini

«In vita mia – ha ricordato con emozione Alessandra Sensini – non ho mai conosciuto una persona con tanta passione per il nostro sport e per l'insegnamento ai ragazzi. Aveva un amore infinito per il mare e per il windsurf. L'anno scorso, con lui alla scuola, abbiamo vissuto una stagione meravigliosa e non vedevamo l'ora di iniziare insieme anche la nuova. Lo aspettavamo a marzo, poi abbiamo saputo della malattia. La sua perdita improvvisa lascia un vuoto incolmabile. Per me è stato un onore collaborare con lui e ringrazio sempre di averlo avuto qui, anche se per un tempo troppo breve. Ha contribuito alla nostra crescita, non solo dei giovani cui insegnava».

Alessandro Cereser aveva compiuto 45 anni a gennaio, festeggiando con la famiglia. Poco dopo, è arrivata la diagnosi della terribile malattia. Lascia la compagna Giusy, la figlia Silvia, i genitori Giuseppe e Irene e la sorella Alessia.

Primo piano
Elezioni

Ballottaggi in Toscana, si vota in 18 città: seggi aperti oggi e domani. Le 4 sfide ad alta tensione

di Mario Neri