Il Tirreno

Grosseto

MONTE ARGENTARIO 

Cerulli

A.C.

31 dicembre 2021
2 MINUTI DI LETTURA





monte argentario. «L’area Aeronautica è un’occasione persa, anni buttati al vento». L’ex sindaco, oggi consigliere di minoranza di Monte Argentario, Arturo Cerulli, non si risparmia e, nella sua diretta di fine anno su Facebook, fa piovere critiche sull’amministrazione di Franco Borghini.

«Vorrei non parlare del sindaco e di quello che non sta facendo – dice Cerulli – di Cala Galera, del Tar e del Consiglio di Stato che si sono espressi a nostro favore. Aveva detto che i cittadini avrebbero risparmiato con le tasse mandando via Andreani ma non è stato così. Ha parlato della tettoia in via Barellai ma ancora non si vede nulla, e non si possono spendere soldi per un lavoro che è sotto la gestione dell’Autorità portuale. Si è parlato dei 400 posti auto al Capannone Varoli quando urbanisticamente la cosa non è prevista, non si rendono conto di cosa bisogna fare per fare certe cose».

Cerulli non perde occasioni di ricordare a Borghini «che la sua squadra – dice – si è dimezzata e tanti assessori sono scappati perché si sono resi conto che non si andava da nessuna parte. L’Aeronautica ad esempio è la più grossa bufala che sta portando avanti ora, dicendo che la bonifica verrà fatta dall’ente militare. In campagna elettorale diceva che la bonifica sarebbe costata più di 30 milioni di euro. Sono passati tre anni e mezzo e ancora si parla di eventuale bonifica. L’Aeronautica la bonifica non la farà mai, e questo terreno rimane lì nel degrado e senza manutenzione».

Sulla casa della salute, altro tema dibattuto anche in consiglio, «il sindaco ha fatto l’accordo per cambiare le destinazioni d’uso per fare la biblioteca sul lungomare. Ma in quella zona non ci sono parcheggi per soddisfare il movimento che ci può essere in un’Asl – ha detto Cerulli – E non so quanto può essere utile fare una biblioteca sul lungomare, mentre all’Aeronautica ci sarebbero più spazi per entrambi i servizi. Il lungomare invece va sfruttato commercialmente per i turisti. Infine sulla frana in via degli Atleti sono passati due anni e quattro mesi e ora sembra che si sia sbloccato, ma è passato veramente troppo tempo». A.C.

Primo piano
La tragedia

Infermiera trovata morta in casa a Firenze: sospetto omicidio. Chi è la vittima

di Matteo Leoni