Il Tirreno

Empoli

«A Empoli sappiamo lottare contro la povertà alimentare»

di Pasquale Petrella
Nella foto un momento del convegno organizzato negli spazi della Misericordia
Nella foto un momento del convegno organizzato negli spazi della Misericordia

La sindaca Brenda Barnini nel convegno organizzato alla Misericordia ha ricordato l’attività dell’Emporio solidale e l’importanza dei buoni spesa

31 ottobre 2023
2 MINUTI DI LETTURA





EMPOLI. «Parlare di povertà alimentare in un Paese che si considera una grande potenza può apparire una questione marginale, invece si sa bene che senza un’alleanza strategica che combatta questo tipo di povertà anche le altre configurazioni di povertà rischiano di acuirsi», ha iniziato così il suo intervento la sindaca Brenda Barnini al convegno organizzato ieri mattina per fare il punto a trecentosessanta gradi sul tema della povertà alimentare, a Empoli, a livello regionale e a livello nazionale, e per festeggiare i due anni della sede empolese dell’Emporio solidale. «Abbiamo cercato, in questi anni, di sviluppare nuove azioni e di superare l’anzianità di altri strumenti già esistenti – ha aggiunto la sindaca Barnini – Se oggi possiamo permetterci di fare un convegno e riflettere assieme è perché veniamo da anni di lavoro sul territorio, penso al lavoro ormai più che ventennale di Re. So. , rete che ha saputo recuperare prodotti alimentari e non solo e rimetterli a disposizione del territorio con una rete di associazioni. Penso anche a ciò che è stato figlio della pandemia come i “Buoni spesa” che il territorio è riuscito a tramutare in aiuti concreti per la popolazione. Partire da queste poche consapevolezze è il modo migliore per interpretare il senso di questa giornata».

Il convegno si è svolto negli spazi della Misericordia di Empoli, in via Cavour ed ha visto fra l’altro anche i contributi del vicedirettore generale della Fao, Maurizio Martina, e di Serena Spinelli, assessora regionale alle Politiche sociali e il saluto del governatore dell’Arciconfraternita della Misericordia di Empoli, Pier Luigi Ciari, pronto a evidenziare l’impegno costante nel cercare soluzioni concrete alle necessità di oggi e domani.

Durante l’incontro non è potuta mancare la sottolineatura per l’Emporio solidale di via XI Febbraio che è al suo secondo anno di vita e con un numero sempre più alto di persone assistite.

L’Emporio rappresenta una possibile risposta all’impoverimento materiale, economico e relazionale del territorio, un luogo dove si produce solidarietà, nel quale i nuclei familiari e i soggetti che si trovano in situazione di disagio economico o sociale possono trovare generi alimentari di prima necessità. «Credo sia molto importante continuare a ragionare sull’evoluzione e sui cambiamenti che stanno intercorrendo sul tema della povertà alimentare – ha detto con un videomessaggio Maurizio Martina, vicedirettore generale della Fao – La Fao si occupa di lotta alla fame nei Paesi in via di sviluppo ma, dopo la pandemia, sono aperti grandi lavori e attività anche riferite alla povertà alimentare nei Paesi sviluppati. E l’Italia deve ragionare su come stanno cambiando i connotati del tema nelle nostre comunità».

 

Primo piano
Tennis

Wimbledon, si infrange il sogno di Jasmine Paolini: «Sono triste, ma devo sorridere. È stata una bella giornata»

Sport