empoli
cronaca

Biglietti dei treni meno cari per ridurre le code in Fi-Pi-Li

Code in Fi-Pi-Li

La Regione pronta a finanziare uno sconto fino al 30% tra Empoli e Firenze. Masetti: «Il trasporto su rotaia come valida alternativa alla superstrada» 


10 aprile 2022 Luca Signorini


EMPOLI. Da domani il cantiere tra Montelupo ed Empoli Est si fa più intenso (chiusa la carreggiata in direzione mare, doppio senso di marcia nella corsia opposta, chiusi gli svincoli di Montelupo, ad eccezione dell’uscita verso Firenze), e giocoforza aumenteranno i disagi per gli automobilisti, ogni giorno sarà da bollino rosso e a maggior ragione durante le festività (Pasqua, 25 aprile, 1° maggio).

I sindaci hanno più o meno le mani legate, non sanno cosa fare per ridurre gli incolonnamenti e dunque rilanciano l’ipotesi di un taglio al costo dei biglietti del treno nella tratta Empoli-Firenze (oggi costa 9,40 euro andata e ritorno, un salasso per i pendolari). Un’ipotesi su cui sta lavorando la Regione Toscana. «C’è una interlocuzione aperta con Trenitalia, stiamo analizzando i costi da sostenere, la Regione è disposta a metterci soldi per coprire la differenza di incasso per la società ferroviaria», sottolinea l’assessore regionale ai trasporti, Stefano Baccelli.

L’unica cosa che faranno da domani i Comuni di Empoli e Montelupo, interessati dal caos provocato dai lavori sulla strada a grande comunicazione, è quella di «incrementare la segnaletica fuori dalla superstrada per dirigere gli automobilisti sulla statale 67 Tosco Romagnola», annuncia il vicesindaco di Empoli Fabio Barsottini. Un modo per spostare gli ingorghi, in pratica. Ammette Barsottini: «La questione è molto complicata, difficile porre dei correttivi che abbiano una efficacia importante sulla viabilità. Dobbiamo stringere i denti in questo periodo. L’appello è spostarsi il più possibile con i mezzi pubblici e utilizzare il meno possibile l’auto privata».

Un bel daffare per i pendolari. La versione da Montelupo è simile. «L’impatto del cantiere sulla Fi-Pi-Li è già forte sulla viabilità comunale, ma i rimedi sono difficili da trovare - sostiene Paolo Masetti, sindaco di Montelupo e responsabile della viabilità per l’Unione dei Comuni dell’Empolese Valdelsa - intanto abbiamo prorogato a luglio, quando sarà sospeso il cantiere sulla superstrada, i lavori per la rotatoria sulla Tosco Romagnola, ma la vicenda non è certo facile da gestire». Via Viaccia, al confine tra i due comuni, è per esempio strada sotto pressione. «In accordo col Comune di Empoli, per ora non sarà istituito il senso unico - aggiunge il sindaco - l’ipotesi potrebbe essere quella di introdurlo ma solo in determinate fasce orarie, monitoriamo la situazione. Sicuramente negli orari di punta sarà presente sul posto una pattuglia della polizia municipale che controllerà il traffico ed eleverà sanzioni ai camion che violeranno il divieto istituito nella strada».

Poi Masetti torna sulla questione mobilità sostenibile. «Dobbiamo accelerare questa riflessione - dice - incentivare il trasporto su rotaia con tariffe scontate tra Empoli e Firenze. La nostra è una linea metropolitana di superficie che deve essere una valida alternativa alla Firenze-Pisa-Livorno, per decongestionarla. L’obiettivo è ottenere una tariffa integrata tra Firenze e il circondario: una sorta di carta Pegaso».

Altro servizio a pag. 9

© RIPRODUZIONE RISERVATA
 

Gruppo SAE (SAPERE AUDE EDITORI) S.p.A, Viale Vittorio Alfieri n.9 - 57124 Livorno - P.I. 0195463049


I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.