Il Tirreno

marina di bibbona 

Delfino Blu, parte il bando per l’assegnazione

Delfino Blu, parte il bando per l’assegnazione

Fino al 18 febbraio aperte le domande per ristrutturare e rilanciare il complesso con ristorante, bar, campi e minigolf

30 dicembre 2021
2 MINUTI DI LETTURA





BIBBONA. E’ stata pubblicata da parte dell’amministrazione cominale la procedura di gara ad evidenza pubblica aperta a tutti gli operatori economici per l’affidamento in concessione del complesso immobiliare Parco Il Gabbiano, a Marina di Bibbona.

Un progetto che punta alla riqualificazione e alla valorizzazione del complesso, nel rispetto di quanto previsto dalla vigente normativa, dalle prescrizioni urbanistico-edilizie, dalle indicazioni di cui alle linee guida di valorizzazione e dal disciplinare di gara allegato al bando stesso.

«La finalità perseguita con la concessione di valorizzazione e utilizzazione economica è quella di riqualificare il complesso immobiliare – si legge nel bando – mediante una ristrutturazione e una conduzione del complesso turistico che consentano di utilizzarlo al meglio, mediante la creazione di un punto qualificato sotto il profilo turistico-ricettivo-ricreativo».

Il complesso immobiliare oggetto della concessione è particolarmente appetibile perchè comprende, tra l’altro, un pallaio per gioco bocce, ristorante e bar ’Il Gabbiano’, appartamento del custode, spogliatoi impianti sportivi e direzione, area giochi bambini, minigolf, campi da gioco, viale ciclo-pedonale, aree a verde pubblico, e infine il bar a servizio stabilimento balneare Delfino Blu (che non fa parte del bando).

La gara avverrà con procedura aperta e aggiudicazione mediante il criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa, sulla base dei criteri descritti nel disciplinare di gara.

L’intera documentazione può essere scaricata dal sito internet istituzionale del Comune di Bibbona, www.comune.bibbona.livorno.it , sezione bandi di gara e avvisi vari: possono partecipare alla gara tutti gli operatori economici in possesso dei requisiti di ordine generale e di ordine speciale e le offerte devono essere redatte e recapitate, secondo le modalità tassativamente previste, entro le 13 del 18 febbraio 2022.



Primo piano
L’analisi

Astensionismo in Toscana, da Berlinguer a Vannacci perché alle Europee si vota sempre meno

di Libero Red Dolce e Federica Scintu