Il Tirreno

La tragedia

Milano, giovane denuncia violenza sessuale in pronto soccorso, il giorno dopo si uccide


	Sul caso indagano i carabinieri (foto di archivio)
Sul caso indagano i carabinieri (foto di archivio)

Aveva denunciato di essere stata violentata su una barella mentre era ricoverata, indagini dei carabinieri: c’è un fermo

30 maggio 2024
1 MINUTI DI LETTURA





MILANO. Si è tolta la vita lanciandosi da una finestra dell’ospedale di Vizzolo Predabissi, nel milanese, una ventenne che la notte tra il 27 e il 28 maggio ha denunciato di essere stata violentata su una barella da un altro paziente mentre si trovava ricoverata in pronto soccorso.

La Procura

La ventenne si è gettata dal quarto piano dell'ospedale – fa sapere la Procura di Lodi – la sera successiva ai fatti intorno alle 20,30 ed è morta nonostante i tentativi di soccorso. I carabinieri di Melegnano avevano eseguito nelle ore immediatamente successive alla denuncia un fermo di indiziato di delitto nei confronti di un uomo di 28 anni che si trova in carcere in attesa di convalida da parte del gip. Sono in corso ulteriori indagini da parte dei militari della compagnia di San Donato Milanese e della stazione di Melegnano.

Primo piano
di Matteo Scardigli

Corriere scomparso, ritrovato il cadavere durante il sopralluogo alla villetta ad Arcidosso. I misteri ancora da chiarire