Il Tirreno

Versilia

pietrasanta 

Tasse invariate e meno incassi da multe Diciannone milioni in opere pubbliche

Luca Basile
Tasse invariate e meno incassi da multe Diciannone milioni in opere pubbliche

Approvato il bilancio, ma l’opposizione in consiglio non è convinta: «Molte previsioni non saranno attuabili»

30 dicembre 2021
3 MINUTI DI LETTURA





Luca Basile

Sono principalmente due le notizie che, a margine dell’approvazione del bilancio di previsione triennale – con via libera lunedì scorso in sede consiliare – saranno accolte con favore dai cittadini: le tasse che restano invariate e il calo dell’importo derivante dalle multe stradali. Così come calano le entrate da oneri di urbanizzazione mentre è pari a 19 milioni di euro la somma destinata alle opere pubbliche e a undici milioni di euro sono finalizzati per le politiche ambientali.

«L’obiettivo era trovare le risorse necessarie per gli investimenti e lasciare inalterate le tasse: missione compiuta – fa sapere il sindaco Alberto Giovannetti – e lo dico con grandissimo orgoglio per le soluzioni di qualità ed efficienza che abbiamo individuato. Un ringraziamento doveroso va agli assessori, ai consiglieri e agli uffici». Soddisfatto l’assessore Stefano Filié: «Intanto abbiamo approvato il bilancio entro la fine dell’anno: ad altri comuni questo non è riuscito. Per altro le somme previste saranno già a disposizione, nei vari capitoli di spesa, con il mese di gennaio. E anche questo conferma la bontà della nostra azione». Filiè che ha poi evidenziato, fra le voci dell’esercizio contabile, oltre ai 19 milioni di euro per le opere pubbliche, i 24 milioni di euro «incasellati fra le entrate, importo reale e prudente e un impegno di spesa spalmato su tutti i settori principali: dall’ambiente (11 milioni di euro) al diritto allo studio (9, 3 milioni) passando per il sociale (3, 7 milioni) , la polizia locale (2,4 milioni) e le politiche giovanili, 1 milione di euro». Dai toni soddisfatti, enfatizzati con lunghi interventi durante la seduta di consiglio, del sindaco alla bocciatura dell’opposizione. «Partendo dal futuro piano operativo, cui evidentemente neppure Giovannetti crede molto, sono previste per le annualità 2023-2024 ben 400 mila euro in meno di entrate da oneri di urbanizzazione rispetto al 2022 a dimostrazione che molte previsioni non saranno attuabili e che la salvaguardia sarà lunga e problematica. Anche se si registra un forte calo rispetto al 2021, sono ancora molto consistenti – si legge in una nota a firma PD e Insieme per Pietrasanta – le entrate provenienti dalle multe per violazione del codice della strada: si passa dalla previsione di 4 milioni e 800 mila euro del 2021 a i 3 milioni e 700 mila euro del 2022 andando così a limitare fortemente le entrate e condizionando la cassa comunale. Registriamo anche un grave ritardo nella progettazione del polo scolastico unico di Tonfano: in questo caso la maggioranza non è in grado di condividere con la cittadinanza cosa ne sarà dei plessi che verranno dismessi. Nonostante sia conclusa la fase di recupero del disavanzo economico ereditato prima del 2010 dalle amministrazioni di destra, questa maggioranza non riesce inoltre a diminuire le tasse a carico dei cittadini applicando ancora le massime aliquote previste: sono lontani i tempi in cui l’allora consigliere di minoranza Giovannetti accusava l’amministrazione di centrosinistra di aumentare le tasse. Ora che potrebbe calarle, il sindaco fa orecchie da mercante e crede di farci tonti sostenendo che sono bravi a non alzare le tasse. Quando sono già al massimo possibile».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Primo piano
di Matteo Scardigli

Corriere scomparso, ritrovato il cadavere durante il sopralluogo alla villetta ad Arcidosso. I misteri ancora da chiarire