Il Tirreno

Versilia

nicoletti 

«Troppi i tributi non pagati: non è vero che Viareggio sta meglio»

D.F.

29 aprile 2021
2 MINUTI DI LETTURA





viareggio. Sono scintille quella tra il sindaco Giorgio Del Ghingaro e il consigliere comunale Tiziano Nicoletti (lista Bonaceto sindaco) che il primo cittadino, nelle repliche che niente risparmiano, non cita mai per nome e cognome. La questione che Nicoletti ha posto riguarda tutti e fonda nella realtà: «Non è vero che la città sta meglio. Viareggio andò in dissesto per l’incapacità di riscuotere quello che la città non ce la fa a pagare. Questo impone una riflessione più ampia: come mai? Forse è anche un problema sociale?».

Cifre alla ma no, Nicoletti ha proseguito: «Nonostante il parere dei revisori, e nonostante la narrazione di un bilancio solido e florido, esistono molte criticità, e non è vero che i conti sono definitivamente a posto». Non solo per le vicende presenti ma anche per quelle passate che ancora gravano sul futuro dei conti pubblici. A cominciare dal rapporto con la fallita Viareggio Patrimonio. «Nelle pieghe del bilancio abbiamo una bomba ad orologeria», continua il consigliere: «Questo ordigno, che prima o poi potrebbe esplodere, si chiama “Causa promossa dalla curatela della Viareggio Patrimonio” ed è un ordigno da 32 milioni di euro. Il parere dei revisori dei conti del 22 dicembre 2020, alle pagine 26 e 27, raccomandava all’Ente “un attendo monitoraggio di tale contenzioso”. Il 7 aprile 2021, i revisori dei conti, a pagina 17 della loro relazione, prendono atto che il Comune, sulla causa in oggetto, non ha dato risposte e pertanto i dati in possesso dei revisori “non consentono allo stato di valutare l’ipotetico impatto del giudizio a carico del Comune”». Per cui il Collegio dei revisori «ribadisce quanto già espresso nel parere sul Bilancio di previsione “ritenendo necessario il monitoraggio di tale contenzioso”».

Del Ghingaro di questo ieri non ha parlato, scegliendo di contestare Nicoletti con un generico «evitate di essere superficiali perché altrimenti si va poco lontano». —

D.F.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Primo piano
Lo schianto

Morto a 32 anni in Autostrada a Carrara: chi era Samuel e le prime ipotesi sulla tragedia