Il Tirreno

Infortuni: Ufficio stampa Orlando, ministro rafforzò sistema ispezioni su luoghi lavoro

28 giugno 2024
1 MINUTI DI LETTURA





Roma, 28 giu. (Adnkronos) - "Al capogruppo di Fdi Tommaso Foti che chiama in causa impropriamente e pretestuosamente l'ex ministro Orlando si ricorda, contrariamente a quanto sostiene lui e altri rappresentanti del suo partito con una polemica alquanto meschina, che in seguito alla tragedia della morte sul lavoro di Luana D'Orazio, Orlando si recò a fare visita alla madre della giovane lavoratrice e poco dopo avviò il piano per l'assunzione di 2.000 nuovi ispettori, atteso da anni, all'Ispettorato nazionale del lavoro, per rafforzare i controlli nei luoghi di lavoro, piano che ancora oggi deve vedere il completamento nell'immissione in ruolo da parte del Governo Meloni degli ultimi vincitori. Così come è agli atti un decreto che Orlando firmò per rafforzare con sanzioni maggiori e nuove norme i poteri di ispezione e controllo dell'Inl, riordinando le competenze con altri enti che si stavano dimostrando da tempo, per carenza di organico, deficitari nei controlli alle imprese". Così l'ufficio stampa del deputato Pd ed ex ministro del Lavoro, Andrea Orlando.
Primo piano
Il dramma sfiorato

Viareggio, bimbo di due anni rischia di annegare in piscina: salvato dall’intervento della bagnina

di Roy Lepore