Il Tirreno

**Governo: al via riunione comitato anti-frodi con Meloni, controlli tempestivi su Pnrr**

13 maggio 2024
2 MINUTI DI LETTURA





Roma, 13 mag. (Adnkronos) - Ha preso il via a Palazzo Chigi la riunione del Comitato per la lotta contro le frodi nei confronti dell'Unione Europea (COLAF), convocata dal ministro per gli Affari europei, il Sud, le Politiche di Coesione e il PNRR, Raffaele Fitto, alla presenza del presidente del consiglio dei Ministri, Giorgia Meloni. L’incontro, spiegano fonti di Palazzo Chigi, avrà ad oggetto i nuovi compiti che il Governo ha affidato al Comitato con l’art. 3 del decreto legge n. 19 del 2024 (convertito in Legge n. 56 del 2024) per rafforzare la strategia unitaria delle attività di prevenzione e contrasto alle frodi e agli altri illeciti sui finanziamenti connessi al PNRR, alle politiche di coesione e ai fondi nazionali correlati. Alla riunione saranno presenti tutti i vertici delle amministrazioni componenti il Comitato, fra cui quelli delle Forze di Polizia, della Corte dei Conti, della Direzione Nazionale Antimafia e Antiterrorismo, dell’Autorità Nazionale Anticorruzione, della Direzione Centrale della Polizia Criminale, della Direzione Investigativa Antimafia, delle Agenzie fiscali. Il Comitato, che opera dal 1992 presso il Dipartimento per gli Affari europei della presidenza del Consiglio, svolge funzioni consultive e di indirizzo nella tutela degli interessi finanziari dell’Unione europea per il coordinamento delle attività di contrasto delle frodi e delle irregolarità attinenti, in particolare, al settore fiscale e a quello della politica agricola comune e dei fondi strutturali, elabora la Strategia Nazionale Antifrode ed è il punto di raccordo dell’Italia con le Istituzioni dell’Unione europea per la tutela degli interessi finanziari europei. Con la riunione di oggi si apre dunque la nuova fase di operatività del Colaf per rafforzare e rendere più efficiente e tempestivo il sistema di prevenzione e contrasto delle frodi a presidio della regolarità nell’attuazione del Pnrr.
Le ultime
L’indiscrezione

«Troppa frociaggine nei seminari»: la frase choc di Papa Francesco