Il Tirreno

Europee: Bonelli, 'Tajani non sacerdote di papessa Greta ma di papessa Meloni'

11 maggio 2024
2 MINUTI DI LETTURA





Roma, 11 mag. (Adnkronos) - "Per la prima volta sono d’accordo con Tajani: lui non è il sacerdote della papessa Greta Thunberg, ma della papessa Giorgia Meloni, a cui è fedele devoto. Questa destra camuffata sotto il vestito dei moderati parla della transizione ecologica come di un fondamentalismo verde, ma nella realtà l’unico fondamentalismo è il loro, che non solo non attua politiche di contrasto al cambiamento climatico, ma sta facendo dell’Italia il punto di riferimento di chi ostacola le politiche sul clima per tutelare gli interessi delle lobby del petrolio”. Lo afferma il deputato di AVS e portavoce di Europa Verde Angelo Bonelli. “Il costo della crisi climatica -aggiunge- sarà altissimo: lo dicono da tempo numerosi studi scientifici, lo ribadisce ogni anno l’Ipcc (Intergovernmental panel on climate change), lo vivono da tempo sulla propria pelle milioni di persone in tutto il mondo. Una nuova ricerca ha stimato quali saranno le conseguenze economiche che vivranno cittadini e cittadine di un futuro tutt’altro che lontano: 38 trilioni (cioè 38.000 miliardi) di dollari ogni anno entro il 2050, secondo la ricerca pubblicata su Nature e condotta dal Potsdam institute for climate impact research. Tra 26 anni, hanno stimato gli studiosi, il Pil globale si ridurrà di quasi un quinto a causa della crisi climatica. Tra il ponte sullo stretto, lo stop alla legge sulla natura, e alle rinnovabili, questa destra sta rubando il futuro alle generazioni che verranno. E mentre subiamo una ‘impar condicio’ che premia il Governo e il partito più grande dell’opposizione, di crisi climatica non si parla e quando se ne parla, lo si fa per diffondere paure e bugie”.
Primo piano
La tragedia

Argentario, neonato morto su una nave crociera: fermata la mamma, è accusata di omicidio