Il Tirreno

Università: Bernini, 'su disordini e reati sentirò ministro Interno e capo Polizia'

03 aprile 2024
1 MINUTI DI LETTURA





Roma, 3 apr. (Adnkronos) - "Le università sono autonome però se ci sono dei disordini nelle università il mio primo interlocutore oltre al rettore è il ministro dell'Interno e il capo della Polizia". Lo ha affermato ministro dell'Università e della ricerca, Anna Maria Bernini, in merito ai recenti disordini negli atenei italiani, ospite di '24 Mattino' su Radio 24. Quanto ad un prossimo incontro con il ministro dell'Interno Matteo Piantedosi Bernini risponde: "Se ci sentiamo la prossima settimana glielo racconto". "Bisogna chiamare le cose con il loro nome: chi manifesta è uno studente o un collettivo? - aggiunge - Chi commette atti come sfondare una vetrata, rompere delle porte, impedire a qualcuno di parlare sono reati dentro o fuori delle università e come tali vanno trattati".
Primo piano
La protesta

Carrara, in migliaia allo sciopero dopo le frasi choc dell’imprenditore Franchi. La sorella di una vittima sul lavoro: «Sono qui per difendere chi non può più farlo»

di Luca Barbieri