Il Tirreno

Riforme: Paroli (Fi), 'se legge elettorale è condizione per accordo ampio, parliamone'

26 marzo 2024
1 MINUTI DI LETTURA





Roma, 26 mar. (Adnkronos) - "Il nostro obiettivo è sempre stato quello di approvare le riforme costituzionali con il più ampio consenso possibile. Se, dunque, per le opposizioni il tema della legge elettorale è dirimente per un accordo sul premierato, allora può essere giusto aprire un tavolo di confronto. Certamente respingiamo con forza l'idea, che qualcuno ha prospettato, per cui ci sarebbe un centrosinistra favorevole al rafforzamento del legame tra elettori ed eletti, attraverso le preferenze o altri strumenti, e un centrodestra contrario". Così il vicepresidente vicario di Forza Italia in Senato, Adriano Paroli, al termine dei lavori della Commissione Affari costituzionali impegnata sul ddl premierato. "Credo invece che il doppio turno, di collegio piuttosto che nazionale, non rientri nelle preferenze degli elettori. I dati sull'affluenza dicono, infatti, chiaramente che la volontà è quella di un voto singolo, segnando una drastica riduzione ogni qualvolta i cittadini sono chiamati ad esprimersi una seconda volta", conclude.
Vespa World Days
Le voci dei vespisti

Vespa World Days a Pontedera, cala il sipario sul maxi raduno: «La cosa più bella? Gli amici e che meraviglia la parata»

di Federica Scintu