Il Tirreno

Migranti: Zaratti (Avs), 'da 20/5 in centri albanesi ma strutture nemmeno in costruzione'

25 marzo 2024
2 MINUTI DI LETTURA





Roma, 25 mar. - (Adnkronos) - "L’avvio dell’operatività dei centri albanesi è previsto non oltre il 20 maggio: questo prevede il bando di oltre 16milioni di euro l’anno per la realizzazione del Protocollo Italia-Albania. Sono tempi accelerati, diremmo assurdi, per strutture che, a quanto risulta, non sono ancora nemmeno in costruzione". Lo afferma Filiberto Zaratti, capogruppo di Alleanza Verdi e Sinistra nella Commissione Affari costituzionali della Camera che ha presentato una interrogazione ai ministri degli Esteri e dell’Economia. "Il centro per le procedure di sbarco e di identificazione è previsto nel porto di Shengjin, l’altro a Gjadër, dove i migranti staranno in 'stato di trattenimento' in attesa di approvazione della domanda di asilo o del provvedimento di espulsione; una volta sbarcati a Shengjin e poi condotti a Gjadër, dove la capienza massima è di 3mila migranti, si procederà all’identificazione e allo definizione dello status da parte delle nuove Commissioni territoriali. I tempi sono quelli previsti dalle nuove 'procedure accelerate di frontiera' del decreto Cutro: 28 giorni per l’identificazione e la verifica dei requisiti per l’asilo". "La decisione per il riconoscimento della protezione internazionale dovrà essere presa entro 7 giorni, tramite video-udienze, in caso di diniego il richiedente potrà presentare ricorso entro 14 giorni e il giudice dovrà decidere entro altri 7 giorni il giudice se accogliere o respingere. Di fronte a questa folle corsa chiediamo una commissione indipendente per il monitoraggio delle procedure di spesa e di controllo sui diritti umani la cui cura non è prevista né dal bando né dal protocollo in questione”.
Primo piano
Governo

Bonus da 80 euro nella tredicesima: ecco a chi spetta. Cosa è previsto nella bozza del decreto