Il Tirreno

Palermo: confiscati beni per 300 mila euro a finto finanziere

29 novembre 2023
1 MINUTI DI LETTURA





Palermo, 29 nov. (Adnkronos) - I carabinieri del nucleo investigativo del comando provinciale di Palermo hanno dato esecuzione ad un provvedimento di confisca di beni per 300 mila euro emesso dalla sezione misure di prevenzione del tribunale di Palermo nei confronti di Giovan Battista Calabria, 54 anni, che si era finto finanziere. Nel luglio del 2019 Calabria è stato arrestato per essere entrato in tribunale con una pistola beretta 98F senza matricola con caricatore inserito con 15 cartucce calibro 9 un tesserino di riconoscimento della guardia di finanza falsificato e una placca metallica della stessa forza di polizia senza matricola. Le indagini hanno accertato che i beni dell'uomo erano in realtà il frutto di attività illecite. Con la sentenza della cassazione la confisca è diventata definitiva e un appartamento, un magazzino e un posto auto esclusivo a Palermo sono entrati a far parte del patrimonio dello Stato.
Primo piano
L’inchiesta

Crollo all’Esselunga di Firenze, gli investigatori si concentrano sul “dente” della trave: cos’è e perché potrebbe aver ceduto – Video

di Matteo Leoni
Le nostre iniziative