Sci: varati i Fis Games, la prima edizione nel 2028

25 maggio 2023
2 MINUTI DI LETTURA





Zurigo, 25 mag. - (Adnkronos) - Il Consiglio Fis che si è tenuto a Zurigo ha provveduto all’approvazione di tutti i calendari per la prossima stagione, confermando l’esclusione di Russia e Bielorussia da tutti gli eventi. Sono stati quindi riconosciuti i candidati per i prossimi Mondiali: per l’alpino 2029 la Val Gardena se la vedrà con Narvik e Soldeu, mentre Lahti è l’unico candidato per il nordico 2029 e Planica ospiterà i Mondiali di Volo del 2028. Sono stati varati i Fis Games, la cui prima edizione si terrà nel 2028. Si tratterà di un evento in grande stile, ospitato da una nazione o anche da più nazioni, e cadrà nell’anno pari non occupato dalle Olimpiadi invernali. Avranno luogo competizioni di tutte le discipline Fis, incluse le non olimpiche, nell’arco di due settimane. Molta attenzione sarà posta all’aspetto mediatico dell’evento e alla sostenibilità: si disputeranno infatti solo su impianti già esistenti. Nel 2024, la Federazione internazionale di sci e snowboard festeggerà i 100 anni dalla sua nascita, risalente al 1924, anno della prima Olimpiade invernale. Anche dai comitati tecnici sono arrivate novità: nello sci di fondo, dopo equiparazione delle distanze di gara fra uomini e donne, avvenuta lo scorso anno, sono state ora codificate nuove distanze che saranno introdotte nei Prossimi Giochi Olimpici. Ci saranno dunque la 10, la 20 e la 50 km, la skiathlon che si disputerà su 10 + 10 km, la staffetta 4 x 7,5 km e la sprint a squadre, oltre alla classica sprint. Per quanto riguarda lo sci alpino, debutterà in Coppa del mondo la combinata a squadre, dopo l’esito favorevole ottenuto agli scorsi Mondiali junior. Kitzbuehel sarà il primo organizzatore del format, che consisterà in una manche di discesa o superG e una manche di slalom. Gareggeranno le migliori nazioni che potranno schierare i migliori atleti delle singole discipline. L’analoga gara femminile si disputerà a Crans Montana in febbraio. Infine, è stata designata Belgrado quale città organizzatrice del 57° Congresso internazionale nel 2026.
Primo piano
L’incidente

San Vincenzo, scontro tra un’auto e uno scooter sull’Aurelia: 18enne in condizioni disperate

Le iniziative