Il Tirreno

Toscana

Istruzione

Scuola, il ministro Valditara: «In ogni classe la maggioranza degli alunni deve essere italiana»

Scuola, il ministro Valditara: «In ogni classe la maggioranza degli alunni deve essere italiana»

ll ministro dell'Istruzione commenta così il caso delle classi composte soprattutto da studenti stranieri, come quella di Pioltello e di Prato

28 marzo 2024
1 MINUTI DI LETTURA





Dopo Matteo Salvini, il ministro dell’istruzione Giuseppe Valditara rilancia sul tetto di bambini stranieri in ogni classe a scuola: «Se si è d'accordo che gli stranieri si assimilino sui valori fondamentali iscritti nella Costituzione ciò avverrà più facilmente se nelle classi la maggioranza sarà di italiani, se studieranno in modo potenziato l'italiano laddove già non lo conoscano bene, se nelle scuole si insegni approfonditamente la storia, la letteratura, l'arte, la musica italiana, se i genitori saranno coinvolti pure loro nell'apprendimento della lingua e della cultura italiana e s

e non vivranno in comunità separate. È in questa direzione che noi intendiamo muoverci''.

Un commento, quello del ministro, che fa andare a Prato: qui nel novembre scorso abbiamo raccontato la storia di un solo bambino italiano in una classe con 19 cinese. Allora, il coordinatore dei presidi di Prato, Mario Battiato, ci disse: «Se parlano la nostra lingua non ci sono problemi».

Primo piano
L’addio

Morte di Mattia Giani, chiesa gremita per l'ultimo saluto al calciatore. La fidanzata: «Sarai sempre la metà del mio cuore»