Il Tirreno

Toscana

L’analisi

Terremoto in Toscana, la terra trema nel Fiorentino: più di 20 scosse in meno di 48 ore, ecco il punto “critico”

di Tommaso Silvi

	A sinistra le scosse registrate in Toscana a destra un sismografo utilizzato per rilevazione dei terremoti
A sinistra le scosse registrate in Toscana a destra un sismografo utilizzato per rilevazione dei terremoti

La più forte alle 4,23 di martedì 26 marzo con epicentro a Certaldo: sciame sismico senza sosta al confine con l’Emilia

26 marzo 2024
2 MINUTI DI LETTURA





FIRENZE. Trema la terra in provincia di Firenze, fino al confine con l’Emilia Romagna. Ed è proprio in questo punto che la terra sta tremando praticamente senza sosta. Dalla mezzanotte di lunedì 25 marzo alle 18,30 di martedì 26 marzo sono state addirittura oltre 20 le scosse registrate. Per fortuna solo una avvertita distintamente dalla popolazione: quella delle 4,23 di martedì 26 marzo di magnitudo 3, con epicentro a Certaldo. Un’altra di magnitudo 3.1, sempre con epicentro a Certaldo, era stata registrata alle 1.23 di sabato 23 marzo.

Le scosse

La prima scossa dello sciame sismico tra lunedì 25 e martedì 26 marzo nel Fiorentino è stata registrata alle 3.01 di lunedì 25 marzo, di magnitudo 2.3. L’epicentro segnalato a un passo da Castel del Rio, al confine tra le province di Firenze e Bologna sulla zona appenninica. Quindi un’altra, nel solito punto (magnitudo 1.6) alle 3.03. E un’altra ancora, solita zona, precisamente con epicentro nei pressi di Palazzolo sul Senio, alle 3.04 di magnitudo 1.4. Alle 3.22 altra scossa a Castel del Rio (1.5), alle 3.42 altra scossa nel solito punto (0.9), e subito dopo una di magnitudo 1 nella stessa zona. Poi alle 4.27, sempre a Castel del Rio, magnitudo 1.1. E ancora alle 6.22 di lunedì 25 marzo a Palazzolo sul Senio (1.3), alle 6.51 altra scossa a Castel del Rio (2.2), quindi un’altra alle 6.53 di magnitudo 0.9 sempre a Castel del Rio. Nel solito punto sono state registrate addirittura ulteriori nove scosse di magnitudo compreso tra 1.1 e 1.7 dalle 7.14 alle 10.23 di lunedì 25 marzo. Quindi un’altra alle 10.56 (1.2), un'altra a con epicentro a Certaldo alle 19.03 (magnitudo 1.3), prima di quella delle 4,23 di martedì 26 marzo di magnitudo 3 sempre con epicentro a Certaldo, dove la terra ha tremato anche alle 10.18 di martedì 26 marzo (magnitudo 1). L’ultima scossa in Toscana prima delle 18,30 di martedì 26 marzo è quella delle 15.13 di magnitudo 1.8 con epicentro a Palazzolo sul Senio. 

 

Primo piano
La protesta

Carrara, in migliaia allo sciopero dopo le frasi choc dell’imprenditore Franchi. La sorella di una vittima sul lavoro: «Sono qui per difendere chi non può più farlo»

di Luca Barbieri