Il Tirreno

Toscana

L’emendamento

Alluvione in Toscana, il governo stanzia 66 milioni nel nuovo decreto del Pnrr


	L'alluvione a Campi Bisenzio vista dall'alto
L'alluvione a Campi Bisenzio vista dall'alto

La premier Meloni: «Mantenuti gli impegni, al lavoro per dare risposte concrete a cittadini e imprese»

25 marzo 2024
2 MINUTI DI LETTURA





Il Governo ha presentato un emendamento al nuovo decreto-legge Pnrr per stanziare 66 milioni di euro utili alla ricostruzione in corso nei comuni della Toscana colpiti dalle alluvioni del novembre 2023. Le risorse, riferisce Palazzo Chigi in una nota, serviranno per attivare delle misure economiche di immediato sostegno al tessuto economico e sociale nei confronti della popolazione e delle attività economiche e produttive direttamente interessate dall'evento, per fronteggiare le più urgenti necessità.

L'emendamento era stato preannunciato dal Presidente del Consiglio dei ministri, Giorgia Meloni, in occasione della firma dell'Accordo di Coesione con il Presidente della Regione Giani il 13 marzo scorso. «Era una promessa che avevamo fatto ai cittadini toscani, che avevamo preannunciato in occasione della firma dell'Accordo di Coesione e che vogliamo mantenere», ha dichiarato Meloni.

Le nuove risorse, spiega la Presidenza del Consiglio, si aggiungono a quelle già stanziate dal Governo per l'emergenza Toscana, pari complessivamente a 189,7 milioni di euro: 100 milioni di euro di fondo perduto Simest per l'indennizzo dei danni materiali diretti subiti dalle imprese esportatrici nei territori colpiti; 6 milioni di euro per i danni subiti dalle imprese agricole; 50 milioni di euro per il recupero della capacità produttiva; 25 milioni di euro per l'organizzazione e l'effettuazione degli interventi di soccorso e assistenza alla popolazione, nonché per il ripristino della funzionalità dei servizi pubblici e delle infrastrutture di reti strategiche e per altri interventi di protezione civile; 3,7 milioni di euro per Lucca e Massa Carrara; 5 milioni di euro per gli interventi su Livorno, Pisa, Prato, Pistoia e Firenze, fra novembre e dicembre dello scorso anno.

Con questo emendamento, il Governo porta le risorse a sostegno dei territori toscani a 255,7 milioni di euro. «Continueremo a lavorare per dare risposte sempre più efficaci e concrete ai cittadini e alle imprese che hanno subito gravi danni durante l'alluvione», ha concluso il presidente Meloni.

Primo piano
Lo studio

Comuni più ricchi d’Italia, una sorpresa in Toscana – La classifica completa e i dati per ogni regione