Il Tirreno

Toscana

La natività

Presepi viventi, la magia nel borgo di Equi Terme tra centinaia di figuranti

Presepi viventi, la magia nel borgo di Equi Terme tra centinaia di figuranti

Per Santo Stefano sono tante le speciali rappresentazioni della Natività in Toscana: la guida

26 dicembre 2023
3 MINUTI DI LETTURA





Ci sarà Leandro, un batuffolo di 11 mesi, che ha conquistato il cuore di papa Francesco durante la recente rappresentazione dei Presepi d’Italia. Ma ci saranno anche Maverick e Dante, rispettivamente di quattro e cinque mesi, i più piccoli dell’allegra pattuglia. Con loro Alessandro, un bimbo di otto mesi dagli occhi vispi. Ecco gli splendidi quattro bambinelli che saranno i principali protagonisti della Natività di Equi Terme, manifestazione che oggi, 26 dicembre, si ripete dalle 18 alle 21. Quattro attori dolci e simpatici di uno spettacolo che offrirà ai visitatori fascino, tradizione e spiritualità. Sono figli di genitori lunigianesi, tutti presenti nei panni di Maria e Giuseppe, che si alterneranno nella mangiatoia del famoso Presepe Vivente lunigianese, giunto alla trentatreesima edizione.

Il pesepe vivente di Equi Terme, organizzato dall’omonima associazione presieduta da Fabio Furia, è una tradizione che si rinnova da trentatré anni, coinvolgendo centinaia di persone tra attori, figuranti e organizzatori. Tra le scene principali ci sono la Natività in grotta, che ricrea l’atmosfera della nascita di Gesù in un contesto naturale suggestivo, e il percorso tra le vie del borgo antico, dove si possono ammirare scene di vita quotidiana dell’epoca e assaggiare le specialità locali.

In occasione della giornata di chiusura, nel pomeriggio del 26 dicembre, partirà da Pisa il treno storico, con fermate previste in tutte le stazioni e rientro in serata. A bordo del treno storico verrà servita una degustazione di prodotti tipici locali e dolci natalizi. Ai visitatori che giungeranno a Equi Terme con il pacchetto Treno Storico sarà riservato l’ingresso preferenziale gruppi e all’uscita sarà offerto tè, vin brûlé e caffè. 

Altri presepi viventi in Toscana

  • Badia San Savino (Pi): il 7 gennaio 2024 dalle 15-19. Ambientato all’anno zero con più di cento figuranti.
  • Casole d’Elsa (Si): 26 e 30 dicembre 2023; 1, 6 e 7 gennaio 2024: dalle ore 15-19. Praesepium: il primo grande spettacolo open air sulla Natività.
  • Gricignano-Sansepolcro (Ar): il 26 dicembre; 1, 6 e 7 gennaio 2024: dalle 17 alle 20. Inoltte cui c’è il grande presepe scenografico narrato aperto fino al 7 gennaio 2024.
  • Montefoscoli-Palaia (Pi): il 6 gennaio 2024 alle15. “La vita di Cristo, la vita di un uomo” è il tema
  • Pescia (Pt): 6 e 7 gennaio 2024 dalle 15-18. Il fiume fa da scena a “Francesco” in una delle più suggestive rappresentazioni italiane con oltre 200 figuranti. Via dei presepi nel centro storico fino al 7 gennaio 2024
  • Ruota-Capannori (Lu): 26 dicembre 2023 dalle 14-19. In un delizioso borgo si svolge dal 1990 la rappresentazione ambientata ai tempi di Gesù.
  • San Miniato Basso (Pi): il 26 dicembre e il 6 gennaio 2024 dalle 15.30. Corteo dal centro del paese alla Piazza della Chiesa dove si svolgono le scene.
  • San Regolo Gaiole in Chianti (Si): il 26 dicembre dalle 15 alle 19. In uno scenario naturale incantevole ai piedi del castello di Brolio.
  • S. Colomba-Bientina (Pi): il 6 gennaio 2024 alle 16. Rappresentazione con un centinaio di figuranti ambientata all’anno zero.
  • Ville di Monterchi (Ar): il 26 e 30 dicembre; 1-6 e 7 gennaio 2024 al tramonto. Ecco 57 scene e un percorso lungo più di un km ambientato all’anno zero.
Primo piano
L’informativa

Studenti manganellati a Pisa e Firenze, Piantedosi: «Arrivare al contatto fisico con dei minorenni è una sconfitta» – Diretta

Le nostre iniziative