Il Tirreno

Toscana

Il premio

Guida Michelin, le stelle in Toscana: i ristoranti premiati, sono 4 le novità

Guida Michelin, le stelle in Toscana: i ristoranti premiati, sono 4 le novità

Le novità 2024 sono a Firenze, Versilia e in provincia di Siena. Perde una stella il ristorante Bracali a Massa Marittima

14 novembre 2023
3 MINUTI DI LETTURA





La Guida Michelin ha pubblicato le nuove stelle del 2024 e per l'Italia è record: sono ben 33 i nuovi ristoranti stellati, per un totale di 395 strutture segnalate, 10 in più rispetto al 2023. Intanto il ritorno alla massima velocità di Norbert Niederkofler a Brunico, presso l’Atelier Moessmer, dove ha trovato una dimensione perfetta per la sua cucina di montagna e poi, finalmente, dopo tanti anni le tre stelle tornano nel Sud con il ristorante Quattro Passi di Nerano, dove la famiglia Mellino è riuscita a coniugare una straordinaria cucina mediterranea con il calore dell’innata ospitalità campana. Grandi novità anche a Milano, dove i fratelli Capitaneo entrano in guida a gamba tesa direttamente con due stelle e Andrea Aprea recupera la sua posizione dopo l’apertura nel luglio 2022 del suo ristorante.

LE BOCCIATURE

Sono 10 i ristoranti che perdono la stella: ad Alessandria il ristorante La Fermata, a Castelnuovo Berardenga La Bottega del 30, a Isola di Capo Rizzuto il ristorante Pietramare Natural Food. E ancora a Isola d'Asti il ristorante Il Cascinalenuovo, a Milano Tano Passami l'Olio, Ma.Ri.Na. a Olgiate Olona, il ristorante Cielo a Ostuni, il ristorante La Terrazza a Roma, a Torino Casa Vicina e infine a Viganò Pierino Penati.

IN TOSCANA

La Guida porta quattro nuove stelle in Toscana: Saporium a Firenze, La Magnolia a Forte dei Marmi, il Visibilio a Castelnuovo Berardenga e Osmosi e Montepulciano. In vetta resta l’Enoteca Pinchiorri di Firenze, con tre stelle.

La lista completa in Toscana.

TRE STELLE

Enoteca Pinchiorri – Firenze

DUE STELLE

Santa Elisabetta – Firenze 

Bracali – Massa Marittima 

Caino – Montemerano 

Arnolfo – Colle Val d’Elsa 

Piccolo Principe – Viareggio 

1 STELLA

Osmosi – Montepulciano 

Saporium – Firenze 

Visibilio – Castelnuovo Berardenga

La Magnolia – Forte dei Marmi 

Gucci Garden Osteria – Firenze 

Chic Nonna – Firenze 

Le Tre Virtù – Scarperia 

Paca – Prato 

L’Asinello – Castelnuovo Berardenga 

Campo del Drago – Montalcino 

Il Giglio – Lucca 

Relais Il Falconiere – Cortona 

Borgo San Jacopo – Firenze 

Terramira – Capolona 

Octavin – Arezzo 

Il Palagio Four Seasons Hotel – Firenze

La Torre al Castello del Nero – Tavarnelle Val di Pesa

Osteria di Passignano – Tavarnelle Val di Pesa 

Trattoria di Enrico Bartolini, Tenuta la Badiola – Castiglione della Pescaia 

Il Pellicano – Porto Ercole 

Cannavacciuolo Vineyard – Casanova di Terricciola 

Silene – Seggiano 

La Pineta – Marina di Bibbona 

Lunasia – Viareggio 

Bistrot – Forte dei Marmi 

Lorenzo – Forte dei Marmi 

Lux Lucis Hotel Principe – Forte dei Marmi 

Butterfly – Marlia 

Romano – Viareggio 

Atman a Villa Rospigliosi – Lamporecchio

Parco di Villa Grey – Forte dei Marmi 

Il Pievano, Castello di Spaltenna – Gaiole in Chianti 

Castello di Fighine – San Casciano dei Bagni

Linfa – San Gimignano 

Gabbiano 3.0 – Marina di Grosseto 

Poggio Rosso – Castelnuovo Berardenga 

Franco Mare – Marina di Pietrasanta

Sala dei Grappoli – Montalcino 

Primo piano
La decisione

Studenti manganellati a Pisa e Firenze: rimossa una dirigente del reparto mobile

Le nostre iniziative