Il Tirreno

Tirrenoblu
Tra blu e green

Bagno Mistral, nuova gestione Surf, mare, drink ed eventi

di Camilla Di Maria
il nuovo titolare, Nicola Colonnata, alla guida del bagno da quest’anno e una veduta del bagno Mistral di Marina di Carrara
il nuovo titolare, Nicola Colonnata, alla guida del bagno da quest’anno e una veduta del bagno Mistral di Marina di Carrara

Storico stabilimento di Marina di Carrara, da quest’anno viene gestito da un ex cliente, Nicola Colonnata, che ha potenziato le case vacanze

01 settembre 2023
2 MINUTI DI LETTURA





Al bagno Mistral a Marina di Carrara – uno degli stabilimenti che partecipano a TirrenoBlu – da quest’anno la gestione è passata a Nicola Colonnata, già cliente affezionato e grande appassionato di surf.

Anche Colonnata, così come fece il dottor Biso, ha deciso di creare un collegamento tra stabilimento e case vacanze, realizzando anche nuove strutture di affittacamere tra Marina di Carrara e Carrara che consentono in piena stagione di accogliere fino a 44 turisti al giorno creando così una connessione tra le sue attività denominata “Mistral Holidays”.

«Da ormai dieci anni frequentavo il Mistral – spiega Colonnata – e quando il dottor Biso mi ha proposto di prenderlo in gestione, ho realizzato uno dei miei sogni».

La prima stagione per Colonnata sembrerebbe essere andata abbastanza bene. Il riscontro dei clienti è stato positivo e lo stabilimento, in generale, si è presentato con una veste completamente rinnovata.

«Ho deciso di ristrutturare tutto il bagno – spiega ancora Colonnata – Nel nuovo Mistral abbiamo una parte dedicata ai più piccoli con l’area giochi, una parte ai ragazzi con il campetto da calcio in erba sintetica. E, soprattutto una parte dedicata al surf dove, per tutta l’estate, si è svolto il Surf Camp, in collaborazione con Area 51 Surf School. Ho deciso di rinnovare anche la zona ristorante/lounge bar che si affaccia direttamente sulla spiaggia e di allestire un’area centrale dedicata all’organizzazione di eventi».

Un bel progetto che ha dato una nuova vita a uno storico bagno di Marina di Carrara.

Più incerti, invece, i piani per il futuro: «Da imprenditore ho investito tutto il possibile e spero di non essere penalizzato dalla Bolkenstein, perché perderei tutto quello che ho speso quest’anno», spiega a proposito delle direttiva europea che prevede di mettere a gara le concessioni.

Per quanto riguarda la sostenibilità ambientale, invece, per il momento anche progetti più complessi sono in pausa, soprattutto a causa di questa situazione di incertezza.

C’è da dire, però, che l’impegno del Mistral per il rispetto dell’ambiente si estende nel corso di tutto l’anno.

«Ovviamente ci atteniamo alla raccolta differenziata – spiega Colonnata – Inoltre, quando ci sono le mareggiate ci attiviamo per raccogliere tutto quello che il mare porta in spiaggia. Questa attività, in collaborazione con il Club di Surf, la svolgiamo anche durante la stagione invernale perché amiamo il mare e ci sembra doveroso svolgere questo tipo di azioni».


 

Il caso
Il capo dello Stato

Mattarella richiama Piantedosi: «L’autorevolezza della polizia non sono i manganelli»

di Libero Red Dolce
Le nostre iniziative