Il Tirreno

Sport

La spiegazione

Sinner dopo la sconfitta a Wimbledon parla del virus che lo ha fermato contro Medvedev

Sinner dopo la sconfitta a Wimbledon parla del virus che lo ha fermato contro Medvedev

Smentisce di aver mai pensato di ritirarsi nonostante il malessere durante il match

09 luglio 2024
1 MINUTI DI LETTURA





Jannik Sinner ha perso i quarti di finale a Wimbledon contro Danil Medvedev ma a un certo punto della partita ha vistosamente rallentato, per poi doversi prendere 10 minuti per un malore. Ma cosa è successo. Dopo tante congetture, è stato lo stesso tennista italiano a fornire qualche dettaglio sul malessere che l'ha costretto a richiedere un medical time out all'inizio del terzo set nel quarto di finale di Wimbledon contro Daniil Medvedev, poi perso al quinto set.

Il riposo e il ritiro

«Stanotte non mi sentivo molto bene e non ho riposato - ha spiegato l'azzurro -. Quando sono uscito dal campo mi girava la testa. E' stato il momento più complicato ma non ho vomitato. Comunque non ho mai pensato al ritiro».

«Contro un virus c’è poco da fare»

«Avendo 22 anni qualche volta mi prendo un po’ di malesseri come può essere raffredore o allergia. Stavolta non potevo fare di più, quando ti prende un piccolo virus c'è poco da fare. Certe cose posso sicuramente posso fare meglio», ha detto a Sky.

Primo piano
Tennis: l’intervista

I toscani verso le Olimpiadi, parla Paolo Bertolucci: «Lorenzo Musetti la mina vagante, Jasmine Paolini è da medaglia»

di Vezio Trifoni