Il Tirreno

Prato

L’addio

Morto il cane più anziano del mondo. A Prato un evento per ricordare Cicci

di Elena Andreini
Morto il cane più anziano del mondo. A Prato un evento per ricordare Cicci

Aveva 24 anni. Il proprietario: «Preparavo la festa per il suo compleanno»

21 gennaio 2023
2 MINUTI DI LETTURA





PRATO. Cicci è morto il giorno prima del suo compleanno: il cane più vecchio del mondo se ne è andato il 13 gennaio scorso, il giorno precedente il compimento di 24 anni. «Si è spento per cause legate alla vecchiaia – spiega Roberto Cirello – . In quel momento era in casa con la mia compagna, mentre io ero a preparare la festa per il suo compleanno. Fino all’ultimo ha abbaiato, non voleva cedere: è arrivato da noi 18 anni fa».

Cicci, cane meticcio incrocio tra un volpino e un barboncino, dal musetto simpatico e buffo, era diventato proprio per la sua longevità la mascotte non solo di Narnali e di Prato e coccolato dai vicini di casa e dagli amici di Roberto, ma era una star anche sui social da Facebook a TikTok e ospite di eventi.

«È sempre stato un cane forte – racconta Roberto -tanto che per tre volte ha rischiato di morire: una volta quando aveva ingerito una grande quantità di veleno per topi riuscendo a superare senza problemi l’avvelenamento. Poi è stato tamponato da una vettura e anche in quel caso, per fortuna non riportò alcuna ferita. Infine è stato colpito da un ictus durante la pandemia. Ero tornato a casa ed era a terra e non muoveva più le gambe. Dopo tre giorni si era ripreso». Cicci, che ha ricevuto la targa di “cane più anziano del mondo” è stato spesso ospite di iniziative in favore degli altri quattro zampe meno fortunati così dal rifugio del cane di Pistoia è partito un evento che si terrà a Prato in memoria di Cicci: il ricavato sarà destinato agli animali abbandonati.

Primo piano
L’analisi

Astensionismo in Toscana, da Berlinguer a Vannacci perché alle Europee si vota sempre meno

di Libero Red Dolce e Federica Scintu