Il Tirreno

Pontedera

Sicurezza

Pontedera, blitz anti baby gang al Cineplex: trenta ragazzini identificati, cosa è emerso dai controlli

di Andreas Quirici
Pontedera, blitz anti baby gang al Cineplex: trenta ragazzini identificati, cosa è emerso dai controlli

Due denunciati per irregolarità col permesso di soggiorno

30 maggio 2024
3 MINUTI DI LETTURA





PONTEDERA. Un blitz in piena regola con tanto di varchi ostruiti per evitare la fuga dei circa trenta ragazzi tra i 14 e i 19 anni che sono stati identificati dagli agenti del commissariato e della polizia municipale di Pontedera al Cineplex. L’intervento delle forze dell’ordine è arrivato dopo una segnalazione di danneggiamenti e disturbi delle persone presenti nella struttura. Due minorenni sono stati denunciati perché non in regola con la normativa sul soggiorno in Italia. E una 15enne è stata affidata ai genitori perché nel momento dei controlli non aveva documenti. E vari suoi coetanei sono stati anche loro affidati alle famiglie che, secondo la polizia di Stato, ignoravano che tipo di comportamento tenevano i loro figli e che avessero formato un gruppo così numeroso, dedito al disturbo della quiete pubblica in quella che per anni è stata la galleria commerciale del cinema multisala e che oggi è desolatamente deserta se si eccettua la presenza di una sala giochi.

Cosa emerge dai controlli

Secondo quanto appreso, i ragazzi sottoposti a controlli e identificazione sono in maggioranza di nazionalità albanese, senegalese e marocchina. In base alla segnalazione ricevuta, i danneggiamenti sarebbero avvenuti nei giorni precedenti all’intervento degli agenti, compreso il disturbo delle persone presenti al Cineplex. Tutto questo ignorando, anzi facendosi beffa, della guardia giurata ingaggiata dalla proprietà del multisala per evitare situazioni del genere.

L’ultimo caso

Nelle ultime settimane, infatti, si è parlato dello spray al peperoncino spruzzato vicino al bancone del fast food Burger King, con un dipendente costretto a ricorrere alle cure del pronto soccorso dell’ospedale Lotti di Pontedera a causa di problemi respiratori. In quella circostanza, dal Cineplex era stata confermata la recente presenza di guardie giurate per i controlli interni alla struttura. Alcuni mesi fa ci fu un altro episodio simile ma con maggiore caos, visto che lo spray al peperoncino fu spruzzato vicino a un gruppo di persone in attesa di entrare a godersi un film con una sorta di fuggi fuggi generale. Quella zona della città ha visto vari episodi di vandalismi e di bullismo, soprattutto in occasione di eventi particolari come la presenza del luna park per la fiera di San Luca o la pista di pattinaggio. Casi non sempre denunciati alle forze dell’ordine ma sempre con ragazzi minorenni o poco più che maggiorenni protagonisti in negativo. Nei giorni scorsi, alla fine, è arrivata l’operazione delle forze dell’ordine che punta a riportare ordine in un luogo molto frequentato dai cittadini non solo di Pontedera, con tante famiglie, e quindi bambini, che scelgono il cinema per trascorre alcune ore in relax nei giorni di libertà dal lavoro e dalla scuola. Ora ci sarà da capire se, dopo l’intervento di commissariato e polizia municipale ci sarà un cambiamento nel clima che si respira all’interno del multisala o se, dopo alcuni giorni di calma, i problemi ricominceranno come se niente fosse. Tra l’altro, si apprende che sono in corso accertamenti per verificare la posizione di ogni singolo ragazzo identificato per verificare la possibilità di applicare misure di prevenzione personale e specifiche.


© RIPRODUZIONE RISERVATA
 

Primo piano
Incidenti stradali

Prato, perde il controllo della moto e si schianta contro un albero: morto a 49 anni