Il Tirreno

Pistoia

Il caso

Niente più Skipass a Modena Fiere: «Un grave danno per la montagna»

di Carlo Bardini
Una delle passate edizioni dello Skipass di Modena
Una delle passate edizioni dello Skipass di Modena

La preoccupazione degli impiantisti alla notizia della chiusura

06 luglio 2024
2 MINUTI DI LETTURA





ABETONE. Dopo trent’anni di vita la manifestazione invernale “Skipass a Modena Fiere” chiude i battenti e l'edizione del prossimo novembre salta del tutto. Un duro colpo per gli impiantisti di Abetone e della montagna pistoiese costretti a rinunciare a quella che, per la montagna appenninica di Centro Italia, rappresentava una delle vetrine più importanti di promozione.

Una decisione degli organizzatori dovuta a più ragioni tra le quali gli alti costi. Sgomento quindi tra gli operatori del settore invernale che dopo una vita in cui scommettevano sulla promozione organizzata a Modena adesso si trovano “orfani” di una vetrina significativa per diverse regioni italiane. E quello che stupisce qualcuno è il silenzio delle istituzioni all'arrivo della notizia. «Perdere Skipass Modena vuol dire perdere uno degli appuntamenti storici del mondo del turismo invernale, anzi l’appuntamento del turismo invernale. E perderlo – afferma Andrea Formento, direttore della Val di Luce Spa, nonché presidente nazionale di Federfuni Italia – nella rassegnazione e nel silenzio delle istituzioni fa ancora più male. Io credo che noi si debba essere promotori di un'azione che possa contrastare questo senso di abbandono di un progetto così importante per il mondo dell’economia invernale, anzi dell’economia della montagna». È per questa ragione che Andrea Formento prenderà carta e penna. «È mia intenzione scrivere al ministro del turismo e ai presidenti di Regione per capire quali potranno essere le soluzioni da percorrere. Confido nel ministro Daniela Santanchè che in questo periodo è stata molto attenta attuando politiche per la montagna».

Preoccupazione per la perdita di “Skipass a Modena Fiere” arriva anche Rolando galli presidente della Società Abetone Funivie. «È una notizia molto spiacevole per il comparto turistico dell’Appennino. Spero si tratti di uno stop momentaneo. Intanto come Anef e come società cercheremo di confrontarci nelle sedi opportune per capire se esistono soluzioni alternative». Ma forse la manifestazione “Skipass a Modena Fiere” potrebbe necessitare anche di una modifica organizzativa, aggiornandosi con le esigenze attuali. «Potrebbe diventare un trampolino di lancio per la montagna a 360°– conclude Andrea Formento – promuovendone le iniziative di tutto l'anno, rendendola più attuale alle esigenze del mercato e della clientela. L'importante è cercare di tenerla nelle nostre zone».


© RIPRODUZIONE RISERVATA
 

Primo piano
Turismo

Traghetti, è massima allerta all’Elba per la domenica dello sciopero. Anche a Piombino piano d'emergenza

di Gabriele Buffoni