Il Tirreno

Pistoia

Il lutto

Montale, muore a 47 anni architetto ed ex assessore comunale: «Era stimato e benvoluto da tutti»

Michele Fiesoli
Michele Fiesoli

Comunità in lutto per la scomparsa di Michele Fiesoli: il professionista ha avuto un malore improvviso

24 marzo 2023
2 MINUTI DI LETTURA





MONTALE.  Un lutto che ha scosso l’intera comunità di Montale, addolorata per aver perso un professionista conosciuto e stimato, oltre che ex amministratore comunale.

È mancato per un malore improvviso Michele Fiesoli, architetto di 47 anni con trascorsi da assessore (alla cultura) , quando il sindaco era Piero Razzoli. Originario come la famiglia di Montale, è lì che è cresciuto e si è stabilito anche da adulto, aprendo il proprio “Studio 109 architettura e design” dove lavorava con il collega Alessio Gai.

Assieme, anche recentemente, hanno assunto incarichi professionali per la realizzazione di diverse opere pubbliche della zona. Tra le sue passioni lo sport, in particolare il podismo condiviso con la famiglia, ma anche politica ed educazione civica, a cui si era dedicato assiduamente anche come membro e consigliere dell’associazione Montale Progetto Comune. Soffriva di patologie cardiache.

La salma è esposta da stamani alle 10, 30 presso la casa dove abitava a Montale, mentre il funerale si terrà sabato mattina alle 10 presso la parrocchia locale, la chiesa di San Giovanni Evangelista.

«Lo conoscevo da tempo – afferma l’attuale primo cittadino Ferdinando Betti – la sua scomparsa reca un dispiacere immenso. Era una persona ben voluta da tutti, un architetto ed ex assessore stimato e conosciuto da tutta Montale».

«Le mie più sentite condoglianze – aggiunge il sindaco Betti – vanno a suo padre, suo fratello, alla compagna e a tutti i suoi cari».

© RIPRODUZIONE RISERVATA
 

Primo piano
Bolkestein

Spiagge all'asta, la Toscana “brucia” Roma: c’è l’indennizzo per chi perde l’asta. Chi esulta e chi è perplesso

di Mario Neri