Il Tirreno

Pisa

Sport e solidarietà

Ipa, ben dodici squadre in campo per il memorial di calcio a cinque

Ipa, ben dodici squadre in campo per il memorial di calcio a cinque

Il torneo è intitolato a Saverio Masi

08 giugno 2024
3 MINUTI DI LETTURA





CALCINAIA. Nell’impianto Masoni messo a disposizione dal presidente Baldi dell’Fc Fornacette (ringraziato insieme a Pierpaolo Gozzoli) si è disputato il VI Memorial benefico Ipa di calcio a 5 ai caduti nell’adempimento del proprio dovere intitolato al vigile del fuoco Saverio Masi. Ben dodici squadre partecipanti Carabinieri, Guardie di Di Città, Pubblica Assistenza, Polizia Penitenziaria, Polizia Municipale, Insieme per sognare, Guardia di Finanza, 46^ Brigata Aerea, Vigili del Fuoco, Morka team, Fornacette, Air Nivol.

Dopo 2 giorni intensissimi, con incontri a tratti veramente spettacolari, le semifinali hanno visto di fronte i Carabinieri e le Guardie di Città che si sono aggiudicati la partita 2 a 3 mentre l’altra semifinale è stata tra Air Nivol, veramente bella sorpresa del Memorial e Insieme per sognare, squadra molto ben preparata e che è anche molto affiatata avendo appena terminato un torneo impegnativo di calcio a 5, partita conclusa in parità anche dopo i tempi supplementari e vinta 9 a 8 da quest’ultima ai rigori ad oltranza.

Il Memorial è stato appannaggio della squadra di Insieme per sognare (una delle 4 Associazioni beneficiarie) , in una finale spettacolare con le Guardie di città.

I giocatori della squadra vincente si sono aggiudicati anche i biglietti d’ingresso al Cavallino Matto donati dal direttore Paolo Martini.

A tutte le squadre partecipanti è stato consegnato un borsone sportivo donato da Davide Cicoria di Morka e un pacco di pasta Martelli che ha portato l’associato Luca Martelli. Il trofeo d’argento, per la squadra vincente e le coppe per il terzo posto ex equo sono state offerte dall’associazione sindacale Sinafi Guardia di Finanza e la bellissima coppa per il secondo posto dal sindacato della Polizia di Stato Lo scudo.

Dopo le finali o è stato consegnato, dall’Anfi e Ipa Pisa, il premio speciale intitolato all’indimenticato Generale Paolo Semeraro, all’amico e collega Simone Vanni, olimpionico e più volte campione del mondo di fiorettoe oggi responsabile della Nazionale paralimpica di scherma e allenatore di Bebe Vio. Nell’occasione gli è stato attribuito anche un encomio da parte del presidente della VII Delegazione Ipa Toscana Simone Orlandini.

È stata anche apposta, nell’impianto Masoni, una targa a ricordo dei Caduti: don Francesco, cappellano militare della 46^ Brigata Aerea ha proceduto alla sua benedizione. «Grazie a tutti coloro che hanno creduto nell’importante progetto di raccolta fondi – dicono gli organizzatori – e che sono incisi indelebilmente sulla stessa con i propri loghi».

Il clou della serata, alla presenza della famiglia di Saverio Masi e con il presidente dell’Associazione Saverio Masi Martelli Alessandro, del vice sindaco di Calcinaia Flavio Tosi, del luogotenente Petrantoni Salvatore Biagio per la Guardia di Finanza, della vedova del Gen. Paolo Semeraro D. ssa Susana Gavelli, del consigliere nazionale dell’Associazione vittime del dovere Alessandro Luzzi, del presidente Anmil consigliere nazionale Giuseppe Diamanti, del delegato Admi per la Toscana Pietro Proietti e di Simone Vanni, è stato quello della consegna dei proventi della raccolta fondi tra i nostri amici, partner dell’iniziativa, alle varie associazioni Agbalt del presidente Mirco D’Aversa, Insieme Per Sognare del presidente Gianluca Lugli, Team Deri Sla presidente Stefania Mazzucchi e Assofly Presidente nazionale Pietro Proietti.  

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Primo piano
Aiuti

Assegno per il nucleo familiare, scatta la rivalutazione: ecco a chi spetta e gli importi

di Leonardo Monselesan