Il Tirreno

Golfo ko all’overtime

di Paolo Federighi
Golfo ko all’overtime

Inizio galattico dei gialloblù che però si fanno rimontare. A gravare sulla sconfitta gli infortuni di Almansi e Azzaro

09 ottobre 2023
3 MINUTI DI LETTURA





PIOMBINO. Trenta minuti di assoluto dominio e 34 in vantaggio non sono bastati al Basket Golfo per mettersi in tasca i due punti in palio, che invece sono andati al Brianza Casa Basket. Gli ospiti, trascinati da uno stratosferico Loro (28 punti, 9 rimbalzi e 6 su 12 da 3) e dal playmaker Galassi (18 punti e 7 assist), hanno avuto la meglio sui piombinesi per 85-96 dopo un tempo supplementare.

Oltre alla sconfitta, sulla Solbat si è abbattuta in modo pesante la sfortuna: Almansi infortunato alla fine del secondo periodo senza più rientrare in campo (scivolato su un parquet in cui a tratti i giocatori sembravano pattinare) e, durante il supplementare, stesso destino è toccato ad Azzaro. E pensare che un inizio migliore, per il Golfo, non poteva esserci: 27-12 con un Berra che segna 9 punti e cancella dal campo il connazionale vice-campione mondiale Càffaro. Per Piombino otto giocatori in campo nei primi dieci minuti e gran gioco di squadra, con una difesa che costringe Brianza a prendere tiri difficili (4 su 17 dal campo per gli ospiti). Nel secondo quarto il Golfo tiene ma deve fare a meno dopo 7 minuti dell'ottimo Almansi. Si va all’intervallo lungo, tuttavia, sempre sul +15 (51-36) per i locali, con grande distribuzione di punti e minuti.

Nel terzo quarto Brianza torna sotto grazie alle triple e alle schiacciate di Loro, fino al 68-60 sulla terza sirena. Nonostante ciò, Piombino sembra in grado di poter controllare la gara. Ma non è così e lo si vede dall’inizio del quarto periodo, con Ceparano che colpisce in penetrazione, Loro che continua a segnare, Lanzi che trova due canestri in sospensione e soprattutto un grande Galassi, che colpisce dalla distanza e da sotto distribuendo assist ai compagni. Sul fronte piombinese, un grande Azzaro lotta su tutti i palloni, segna e cattura rimbalzi (doppia doppia da 12 più 12), mentre i cecchini Turel e Piccone sbagliano molto (4 su 15 dal campo per il primo e 5 su 18 per la guardia abruzzese). Berra continua a sbagliare poco (alla fine 17 punti, con 7 su 8 da due, e 9 rimbalzi), ma la gioventù degli ospiti offre un grande spettacolo con schiacciate e azioni pregevoli che portano Brianza sul 77-81 a un minuto e mezzo dalla sirena finale. Azzaro, da tre, segna l’80-81 e riaccende le speranze dei padroni di casa. Turel pareggia dalla lunetta a 44 secondi dal termine. Poi è Galassi a commettere infrazione di campo, ma Piombino non sfrutta l’occasione. Càffaro sbaglia da sotto e si va ai tempi supplementari. Nei cinque minuti di overtime ecco il vero e proprio show di Loro – tra i migliori 2003 d’Italia – che schiaccia ancora e segna triple, con un bravo Valesin (17 anni) a segnare punti importanti e un Càffaro quasi magicamente rinato dopo 40 minuti in cui Berra lo ha dominato. La vittoria al supplementare è netta: 85-96. Ma quei 30 minuti iniziali di Piombino sono stati eccezionali. Poi la sfortuna e l’entusiasmo dei giovani ospiti hanno avuto la meglio.


 

Primo piano
La tragedia sul campo da calcio

Morte di Mattia Giani, l'inchiesta: tutti i punti da chiarire su cui sta indagando la procura

di Matteo Leoni
Sportello legale