Il Tirreno

dopo il bronzo alle olimpiadi 

Arrivano le azzurre della ginnastica ritmica Le Farfalle in azione venerdì al Palatenda

Arrivano le azzurre della ginnastica ritmica Le Farfalle in azione venerdì al Palatenda

All’evento, organizzato dal Comune, potranno partecipare un massimo di 315 persone con Green pass

31 agosto 2021
3 MINUTI DI LETTURA





piombino. Le campionesse della nazionale italiana di ginnastica ritmica arrivano a Piombino: le Farfalle azzurre, dopo aver conquistato la medaglia di bronzo alle olimpiadi di Tokyo, si esibiranno venerdì dalle 21,30 al Palatenda, in una coreografia realizzata appositamente in onore della città dall’allenatrice Emanuela Maccarani.

L’evento, organizzato dal Comune di Piombino su un progetto di Sabrina Merlini e con la collaborazione dell’Unione sportiva veterani, sarà occasione, non solo per celebrare le atlete e la direttrice tecnica della nazionale, ma anche per rendere omaggio a una disciplina tanto spettacolare quanto complessa: la serata infatti proseguirà con le esibizioni a squadre e individuali delle ginnaste di altissimo livello del comitato regionale Toscana selezionate dalla Federazione ginnastica d’Italia (Fgi).

«La città di Piombino è orgogliosa di accogliere queste eccezionali atlete – ha detto il sindaco Francesco Ferrari – Le Farfalle della nazionale italiana hanno dato dimostrazione di incredibile talento e passione durante le recenti olimpiadi, tenendo altissimo il nome del nostro Paese. Dietro questa disciplina ci sono una mole di lavoro enorme e una dedizione sconfinata, indispensabili per ottenere i risultati in termini di tecnica, valore artistico, eleganza e sincronia che abbiamo visto a Tokyo. Adesso la nostra città avrà l’opportunità di celebrare queste atlete, che a loro volta, grazie alla coreografia appositamente studiata dell’allenatrice Emanuela Maccarani, renderanno omaggio a Piombino in un’inedita performance. Un sentito ringraziamento va dunque a Sabrina Merlini per aver curato il progetto che segna l’inizio di una nuovo percorso di valorizzazione sportiva e all’Unione sportiva veterani per l’impegno nella parte attuativa».

Le Farfalle azzurre Martina Centofanti, Agnese Duranti, Alessia Maurelli, Daniela Mogurean, Martina Santandrea hanno conquistato il bronzo della prova a squadre nella ginnastica ritmica, la quarantesima medaglia della spedizione italiana a Tokyo conclusa con dieci ori, altrettanti argenti e 20 bronzi. Le atlete hanno riportato la ritmica italiana sul podio di un’olimpiade nove anni dopo Londra, chiudendo col totale di 87. 700, 0. 550 punti in più rispetto alla qualificazione, e oltre tre punti di vantaggio sulla quarta, la Cina. Oro alla Bulgaria (92. 100), argento alla squadra del Comitato olimpico russo (90. 400): una mattinata giapponese memorabile per le Farfalle, partite indietro nei pronostici rispetto al blocco dell’Est Europa. Quarte dopo la prima rotazione con la palla dietro Bulgaria, Roc e Bielorussia, le azzurre, guidate dalla dt e allenatrice Emanuela Maccarani, hanno tirato fuori gli artigli sulle note di “Tree of Life” nell’esercizio con tre cerchi e quattro clavette. Emanuela Maccarani, nata a Milano il 20 settembre 1966, è direttrice tecnica della squadra nazionale di ginnastica ritmica dal 1996, uno dei periodi più titolati, sia a livello di squadra che individuale, della ginnastica italiana. Ex ginnasta, dal 2017 è anche consigliere federale del Comitato olimpico nazionale italiano in quota tecnici. Per il suo contributo alla ginnastica italiana ha ricevuto l’onorificenza di ufficiale dell’Ordine al merito della Repubblica, la palma d’oro al merito tecnico e la stella al merito sportivo.

Tra le ginnaste del Comitato regionale Toscana selezionate dalla Federazione ginnastica d’Italia (Fgi) inoltre si esibirà la giovane promessa Chiara Badii, classe 2007, che gareggia per la società Falciai di Arezzo. La giovane atleta fa parte della squadra nazionale juniores e ha appena partecipato ai campionati europei di Varna in Bulgaria.

Ai sensi della normativa attuale, all’evento potranno partecipare, sedute in gradinata e distanziate, un massimo di 315 persone. I cancelli del Palatenda di largo Caduti sul lavoro apriranno alle 20,30 e non è prevista prenotazione. L’evento è sottoposto alla normativa anti-covid, sarà pertanto necessario esibire il Green pass all’ingresso.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Le ultime
Il lutto

È morta l’”immensamente Giulia” delle Vibrazioni, il ricordo commovente di Sarcina: «Ora più che mai sei lucente armonia»

Ciao Franchino