Il Tirreno

L’impresa storica

Carrarese promossa in Serie B, esplode la festa giallo azzurra: clacson e caroselli per le strade – Video

Carrarese promossa in Serie B, esplode la festa giallo azzurra: clacson e caroselli per le strade – Video

I tifosi hanno “invaso” viale XX Settembre e piazza Marconi per festeggiare il traguardo storico della squadra

09 giugno 2024
2 MINUTI DI LETTURA





CARRARA. Un traguardo storico. La Carrarese batte il Vicenza, torna in Serie B dopo 76 anni e in città scoppia la festa. Clacson su Viale XX Settembre, cori, bandiere e fuochi d'artificio. Dopo la premiazione allo stadio dei Marmi i tifosi giallo azzurri si sono ritrovati in piazza Menconi a Marina di Carrara per festeggiare l’impresa della squadra di Antonio Calabro.

La partita

A decidere il match di ritorno, giocato in uno stadio Dei Marmi stracolmo il bomber Finotto con un gran colpo di testa dopo appena cinque minuti di gioco. Apoteosi per il popolo giallo azzurro che si è stropicciato gli occhi ammirando una Carrarese monumentale che ha annichilito il Vicenza che, malgrado le tre punte iniziali e il 4-2-4 finale, non è riuscito a tirare mai in porta. È stato lo stesso Finotto, al decimo centro con la maglia dei marmiferi, ad andare vicino al raddoppio alla mezz'ora ma è stato bravo a respingere il tiro ravvicinato il portiere biancorosso Confente. Nella ripresa il Vicenza, con il bomber Ferrari a mezzo servizio per i postumi di un infortunio al polpaccio, ha cercato disperatamente di raddrizzare la gara ma ha trovato una difesa della Carrarese impenetrabile. E al triplice fischio è scattata la festa. Si è scatenato il delirio allo stadio dei Marmi, con i tifosi appollaiati anche sul tetto di una scuola durante la cerimonia di premiazione al centro del campo.

La festa sulle strade

I caroselli, poi, sono ovviamente proseguiti in tutta la città. E se da Empoli anche il tifoso Buffon esulta («la Carrarese ha fatto questo miracolo che ha regalato ai propri abitanti»), il mister Calabro tranquillizza tutti: «Resto, ho un contratto. Quando ho capito che potevamo farcela? Quando in campionato abbiamo segnato 5 gol alla Torres», le parole di uno dei principali artefici della promozione in B.

Primo piano
Il brutto gesto

Vandalizzate quattro sculture di Giò Pomodoro in mostra a Pietrasanta