massa
cronaca

Lotta alla violenza e tutela dell’ambiente. Ecco chi ha vinto i premi del volontariato

Foto di gruppo alla cerimonia di presentazione dei vincitori della selezione

Contributo da Regione, Cesvot e fondazioni bancarie ai giovani nell’associazionismo. Zanti: senza di loro non ce la faremo 


14 aprile 2022 Ivan Zambelli


MASSA. Cinque contributi ad altrettante associazioni di volontariato della Provincia, per premiare i progetti vincitori del bando “Siete presente. Con i giovani per partire”. L’iniziativa, realizzata da Cesvot e finanziata da Regione Toscana-Giovanisì con il contributo delle 11 fondazioni bancarie della Toscana, aveva come scopo la promozione del ruolo dei giovani nell’associazionismo. I progetti che hanno ricevuto un contributo da 5mila euro sono cinque. Il primo è “Passi della memoria: i giovani tra storia, cultura e natura”, della Pro Loco Fossola-Moneta, ma che comprende l’Accademia apuana della Pace, Anta, Pro Loco Fontia. Il secondo è “Giovani doni-Le nuove generazioni per la promozione della cultura del dono nel periodo pandemico” ed è stato presentato dall’Avis Carrara, insieme ad Avis zonale e Croce azzurra di Montignoso. Scopo del progetto è diffondere corretti stili di vita e di nutrizione. Dalla Lunigiana, precisamente da Comano, arriva “Re-start-Ripartire dopo la pandemia”, proposto dalla Polisportiva San Giorgio e che ha tra i partner lo stesso comune, la Pro Loco Castello di Comano, l’ente parco nazionale Appennino Tosco-Emiliano. Il quarto progetto è “Elaborare emozioni violente nelle relazioni affettive- Percorso per promuovere la conoscenza del problema nelle giovani generazioni” proposto dal Pur, Progetto uomini responsabili in collaborazione con Cif-Centro italiano femminile di Carrara. Lo scopo è sensibilizzare sulla violenza di genere, tra le nuove generazioni e in carcere per scongiurare episodi di recidiva. La quinta proposta è “Controcorrente-Tutela del Frigido e protagonismo giovanile” di Aquilegia Natura e Paesaggio Apuano onlus con partner il Cai e comune di Massa. L’obiettivo è rivalorizzare parte del fiume, potenziandone la vivibilità. In tutto cinque progetti accolti, su un totale di undici. Segno di una particolare vivacità nel nostro territorio, come ha sottolineato la presidente Cesvot Massa-Carrara Francesca Menconi: «La nostra provincia è molto vivace sotto il profilo del volontariato. Lo si vede dai diversi temi di questi progetti: ambiente, valorizzazione dei percorsi storici, sociale, stili di vita corretti, lotta alla violenza di genere». Per questo, il ringraziamento è andato a tutte queste realtà, il cui ruolo è emerso ancor più in due anni di pandemia – ha riconosciuto l’assessora al sociale e volontariato Amelia Zanti – e «senza le quali non saremmo riusciti a dare quello che come amministrazione abbiamo dato.È fondamentale sostenere e avvicinare i giovani a queste realtà». Soprattutto del ruolo dei giovani ha parlato il consigliere per le politiche giovanili del presidente della Regione Bernard Dika, rimasto colpito dal terzo settore locale e dall’impegno giovanile, sollecitando così le istituzioni a prendere maggiormente in considerazione il loro ruolo nella società: «I giovani non sono solo studenti, ma cittadini attivi. Questo bando serve a dare loro l’opportunità di essere protagonisti». Massa ha del resto un giovane assessore alle politiche giovanili, il 27enne Giovanbattista Ronchieri, che insieme al sindaco ha espresso gioia per il bando: «È un segnale importante, considerando quanto i giovani oggi possono fare nel volontariato». «Bisogna dar loro fiducia», ha aggiunto il sindaco Francesco Persiani. «Facciamo in modo che crescano insieme, si sentano partecipi della vita collettiva, e che ottengano quell’esperienza che spesso gli viene richiesta». Un ringraziamento collettivo infine è andato alle fondazioni bancarie, senza le quali molti progetti non sarebbero stati finanziati, e soprattutto alla Cesvot, che da anni aiuta tutte queste realtà, specialmente le nuove associazioni che altrimenti farebbero molta fatica a consolidarsi.

Gruppo SAE (SAPERE AUDE EDITORI) S.p.A, Viale Vittorio Alfieri n.9 - 57124 Livorno - P.I. 0195463049


I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.