Il Tirreno

Lucca

Il bilancio

Lucca, l'orgoglio di Pardini: “E' una città in crescita”

di Michele Masotti
Lucca, l'orgoglio di Pardini: “E' una città in crescita”

Il sindaco con tutta la giunta fa il bilancio a due anni dalla conquista di Palazzo Orsetti

27 giugno 2024
4 MINUTI DI LETTURA





LUCCA. L’altana di palazzo Guinigi, riaperto poco più di un mese fa, consente ai visitatori di gustarsi una panoramica sui tetti del centro storico di Lucca.

Quella città che, a due anni esatti dalla sua affermazione elettorale, secondo il sindaco Mario Pardini sta proseguendo nel percorso di crescita.

Non solo nell’organizzazione di grandi eventi, un cavallo di battaglia dell’opposizione che accusa la maggioranza di pensare soltanto «a feste e lucine», bensì in tutti quelli interventi che hanno a che fare con il quotidiano sviluppo della vita dei cittadini. Per il primo cittadino e i suoi dieci assessori il bilancio deve essere considerato in maniera positiva. Non lesinando, sempre con profilo zen come l’installazione di Cartasia accanto a lui raffigurante un monaco durante la meditazione, qualche stilettata alle accuse arrivate dalle varie anime del centro sinistra.

Prima di lasciare la parola agli assessori che hanno spiegato, questa volta senza sforare i tre minuti accademici, quanto realizzato dai rispettivi comparti nell’ultimo anno, Pardini si è affidato alla forza dei dati per replicare alle ultime critiche arrivate dal centrosinistra.

«Ho trovato estremamente offensivo essere etichettati come dei dilettanti allo sbaraglio- dice il sindaco-. L’opposizione ormai sta continuando su questi attacchi puramente ideologici, non più basate su motivazioni concrete. Non ultima quella legata ai presunti ritardi sulla costruzione della rotonda di via Salicchi. Il 90% degli investimenti è stato riservato alle frazioni. Il sottoscritto aspetta dalla minoranza la solidarietà per le minacce di morte subite a ottobre 2023. Al di là dei discorsi, comunque, a misurarsi la crescita di Lucca è testimoniata dai numeri. C’è stato un incremento sia sul piano turistico (+7, 5% registrato nel primo trimestre 2024 rispetto al medesimo periodo 2023) che una maggiore visibilità sul piano internazionale, così come nel regolare proseguimento dei cantieri Pnrr e del rafforzamento degli impianti sportivi cittadini».

Proprio la realizzazione del nuovo palasport, infatti, sarà uno dei progetti di punta dei prossimi anni.

«Come tempistiche, potrebbe essere anticipato dal superamento dei campi nomadi- spiega l’assessore al sociale Giovanni Minniti-. Tra via delle Tagliate e via della Scogliera a inizio 2023 erano presenti 29 nuclei familiari: ora ne sono rimaste 15 per le quali stiamo cercando una sistemazione alternativa e condivisa con gli interessati».
 Momentaneo semaforo rosso, invece, per la turnazione, che originariamente doveva essere spartita tra esponenti di Lega, Fratelli d’Italia e Difendere Lucca, nel ruolo di vice sindaco. I tempi per rotazione egualitaria stanno evaporando ma Pardini rassicura che un cambio di sarà.

«Avverrà nei tempi e nei modi che sceglierò – dice – . Rimpasto nei quadri dirigenziali? Saranno compiuti esclusivamente nell’interesse della città. Sulla Manifattura c’è un progetto (quello di Polimea, nda) che abbraccia le caratteristiche necessarie per questa struttura: mi auguro che il piano economico fattibile sia sostenibile. Elezioni provinciali di settembre? Auspico che il centrodestra presenti un proprio candidato; io non aspiro a tale carico. Grazie all’affetto della mia squadra, dei dipendenti comunali e della gente non ho mai sentito la solitudine del sindaco».

Giocare di squadra e muoversi come un corpo unico.

Un concetto sportivo traslato in ambito amministrativo con ogni assessore che ha dato il proprio contributo alla causa. L’assessore allo sport Fabio Barsanti ha rivelato che nelle prossime settimane verrà inaugurata la nuova copertura degli impianti di pattinaggio, oltre a rimarcare dei progetti legati al restyling del Porta Elisa e al nuovo palasport.

Per quanto concerne i lavori pubblici, l’assessore Nicola Buchignani ha sottolineato come i cantieri del Pnrr seguendo i tempi prestabiliti. In tema di ambiente l’assessora Cristina Consani ha ricordato, tra le tante cose, il potenziamento del servizio di raccolta rifiuti mentre Remo Santini, titolare del turismo, ha evidenziato come le visite a Lucca nel 2023 abbiano sfiorato quota un milione. Soddisfazione per Simona Testaferrata (scuola) e Moreno Bruni (bilancio) in merito all’apertura della materna di Sant’Alessio e a un lusinghiero avanzo di bilancio. Se l’assessore alla cultura Mia Pisano ha ricordato la riapertura del Caffè Di Simo, l’assessore al commercio Paola Granucci si è orientato sulla tutela delle botteghe di paese.l


© RIPRODUZIONE RISERVATA
 

Primo piano
Vacanze e risparmi

Benzina, parcheggio, ombrellone e pranzo: ecco quanto costa una giornata al mare in Toscana

di Barbara Antoni
Sport