Il Tirreno

Lucca

Le indagini

Lucca, operaio morto al lavoro: c’è un avviso di garanzia

Il sopralluogo degli inquirenti sul luogo della tragedia (foto Sernacchioli)
Il sopralluogo degli inquirenti sul luogo della tragedia (foto Sernacchioli)

Per l’autopsia notificato al responsabile della sicurezza della ditta

24 marzo 2024
2 MINUTI DI LETTURA





LUCCA. Un’informazione di garanzia a tutela dell’indagato è stata notificata dalla polizia al responsabile della sicurezza della ditta in cui lavoravo Luca Giannecchini, 51 anni, l’operaio specializzato, residente a Monte San Quirico, sposato e padre di due bimbi piccoli, morto al lavoro alle 8,25 di giovedì mentre stava posando tubi per l’allaccio delle fognature all’interno di una buca profonda oltre un mezzo e metro al numero 222 di via dei Dorini a S. Alessio. L’avviso si è reso necessario affinché tutte le persone che in qualche modo possono essere coinvolte nella vicenda partecipino all’autopsia – che si terrà all’obitorio dell’ex Campo di Marte – anche attraverso un loro consulente. Oltre al responsabile della sicurezza, l’informazione di garanzia è stata inviata anche alla vedova dell’operaio specializzato eventuale parte lesa nel procedimento penale. Il sostituto procuratore Lucia Rugani martedì conferirà l’incarico per il riscontro diagnostico al medico legale Ilaria Marradi, lo stesso che giovedì alle 18 ha effettuato l’esame esterno del cadavere. L’autopsia potrebbe tenersi nel pomeriggio di martedì o più verosimilmente mercoledì mattina.
 

Dai primi riscontri sul corpo della vittima non sono state riscontrate lesioni, fratture o traumi toracico-addominali e cranici – al di là di una leggera escoriazione alla testa non compatibile con il decesso – conseguenza del terreno misto asfalto che gli è crollato addosso mentre lavorava chinato o forse in ginocchio e in posizione prona all’interno della fossa sotto la sede stradale transennata. Da quanto appurato dalla squadra Mobile, con Giannecchini c’era un collega che in piedi dentro la buca gli passava i tubi. É stato proprio il collega il primo a soccorrerlo. Era ancora vivo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Le ultime
La tragedia

Valtellina, chi sono i tre militari del soccorso alpino della Guardia di finanza morti in Val Masino