Il Tirreno

Lucca

Le feste

Tutti pazzi per i Villaggi di Natale, ma c’è polemica sui costi di ingresso: così in Toscana

di Giacomo Corsetti
Tutti pazzi per i Villaggi di Natale, ma c’è polemica sui costi di ingresso: così in Toscana

Viareggio appare il più caro, a Massa e a Lucca il divertimento è gratis

08 dicembre 2023
4 MINUTI DI LETTURA





Per godere di un attimo di tempo con Babbo Natale si paga. Non solo a Viareggio, ma anche in altri “Villaggi di Natale” della Toscana. Da Arezzo a Montepulciano, da Chianciano Terme a Montecatini, la magia non è gratis. Chi più, chi meno per entrare in contatto con Babbo Natale e attrazioni collegate applica un biglietto. Anche se a Viareggio, secondo un sondaggio limitato alla Toscana, sembra che l’ingresso nel fantastico mondo del Natale costi più che altrove. È anche possibile che le attrazioni siano più belle, per quanto sia scettica la Lega che per prima ha lanciato l’allarme sul caro Natale. Intanto, però, ci sono luoghi dove ci si diverte gratis. A Lucca e a Massa, per esempio.

A Lucca tutto gratis

Torna, per il secondo anno, la “Fabbrica del Natale” da oggi alle 15 ospitata a villa Bottini. Le iniziative, rivolte soprattutto ai più piccoli, dureranno fino alla vigilia di Natale. Poi si aggiungeranno, il concerto del 30 dicembre e gli eventi legati all’Epifania dal 5 al 7 gennaio L'ingresso a tutte le attività è gratuito. «Lo scorso anno La Fabbrica del Natale – dichiarano gli assessori lucchesi Pisano, Granucci e Santini – ha rappresentato un punto di riferimento importante dell'offerta di intrattenimento legata alle festività natalizie. Come già nel 2022, protagoniste indiscusse di questa meravigliosa fabbrica saranno le tante realtà associative che hanno voluto dare il proprio contributo all'evento. Senza il loro prezioso apporto questa magia non sarebbe stata possibile». Prevista la presenza durante i fine settimana di Babbo Natale accompagnato da Elsa del mondo di Frozen. Ci saranno poi laboratori per tutte le età, con letture, giochi, cucina, animazione con trampolieri, truccabimbi, teatro, giocoleria.

Massa ed Empoli

Anche a Massa gli eventi natalizi avranno un carattere gratuito. Un centinaio di appuntamenti cominciato il 26 novembre (laboratori per bambini, concerti, spettacoli, pattinaggio, letture) tra il centro di Massa e il litorale, tra cui la Casa di Babbo Natale in piazza Aranci, “Il salotto di Mamma Natale” e “Il bosco dei folletti”. Da ieri al 10 dicembre in piazza Pellerano c’è il “Villaggio di Babbo Natale”.

Luna Park, installazioni luminose, pista di pattinaggio su ghiaccio, la ruota panoramica, Casa delle Mascotte e il Magico Mondo di Babbo Natale. È quello che si trova a “Empoli Città del Natale”, una delle rassegne ormai note della Toscana in cartellone fino al 7 gennaio, con tante iniziative per adulti e bimbi. Il costo? Niente. C’è solo un biglietto da 10 euro per chi non volesse attendere in fila.

Villaggi a pagamento

A Montecatini Terme, altro luogo simbolo degli eventi natalizi toscani, troviamo “La Baita di Babbo Natale (X edizione) con ingresso di 13,2 euro per gli adulti e di 8,80 per i bimbi al di sopra dei 2 anni. Gratis per i disabili. Costretta a spostarsi dalle Terme La Salute al Mercato Coperto a causa del maltempo di un mese fa, l’evento è caratterizzato da «un percorso con tante attività - dichiara l’organizzatore Paolo Grossi - e tanti laboratori: legno, impasto dei biscotti. In più c’è il villaggio degli Elfi e dei funghi. Il biglietto si paga una sola volta e basta».
Ad Arezzo il Villaggio Tirolese, aperto dal 18 novembre, chiuderà 1° gennaio. Non sarà attivo tutti i giorni, ma dal giovedì alla domenica fino al 21 dicembre e poi tutti i giorni fino a Capodanno. Oltre alle bancarelle con prodotti tipici, con espositori dal Tirolo, dalla Germania e dall’Austria, ci sarà anche La casa di Santa Klaus a 5 euro per tutti, gratis fino a 3 anni. Nel percorso la Slitta dei Sogni, il Santa Klaus più illuminato del mondo, l’Ufficio Postale e gli Elfi con il timbro magico, il muro delle dediche a Babbo Natale, la libreria di Babbo Natale con i libri del Natale e i gadget e i regali di Natale.

Infine Montepulciano (Siena) nella Fortezza medievale ospita il “Castello di Babbo Natale”, con cucina magica, lo studio, la stanza da letto, le camerette degli elfi, il giardino d’inverno. Aperto anche da ieri al 10 dicembre, il 16-17 e poi dal 22 dicembre sempre fino al 7 gennaio. Attrazioni comprese nel biglietto da 10 euro (adulti) e 8 (bambini da 3 a 9 anni). Tutte? Non proprio. Il giro sui pony prevede un biglietto extra.


 

Primo piano
La decisione

Studenti manganellati a Pisa e Firenze: rimossa una dirigente del reparto mobile

Le nostre iniziative