lucca
cronaca

Lucca, i giovani salvano la sagra della zuppa

Si terrà la festa della zuppa di Santa Maria del Giudice, annullata in un primo tempo. Decisivo l’impegno di una cinquantina di persone, fra le quali molte “nuove leve”


20 giugno 2022 Michele Masotti


LUCCA. Nell’estate che segna il ritorno delle feste paesane, capaci di animare tante serate nell’entroterra, anche la rinomata sagra della zuppa di Santa Maria del Giudice, che in primo momento sembrava orientato a prendersi un altro anno sabbatico, si farà grazie al rinnovato interesse di tanti giovani del luogo. A far da pungolo è stato Il Tirreno dello scorso 1° giugno, sul quale i membri del locale comitato avevano espresso la quasi certezza di un nuovo rinvio dovuto alle difficoltà dei costi e alla scomparsa, nel corso degli ultimi anni, di diverse persone che partecipano attivamente alla realizzazione di questa kermesse culinaria.

Uno scenario che ha fatto scattare un moto d'orgoglio in una cinquantina di compaesani, per la gran parte nuove leve, la volontà di compiere un estremo tentativo per svolgere la 49ª Sagra della Zuppa. Uno sforzo che ha dato i suoi frutti come testimoniato da Alessio Gigli, per anni ex presidente della sagra e membro del comitato. «Nella riunione, aperta anche ai non residenti di Santa Maria, di giovedì scorso abbiamo avuto 50 partecipanti; è stato bello constatare come il futuro della sagra stia a cuore anche alle giovani generazioni – afferma Gigli –. Abbiamo illustrato quale fosse lo stato dell’arte, gli aspetti da curare ricevendo la massima disponibilità di tutti. Per questo motivo siamo lieti di annunciare che la sagra della zuppa, dopo due anni di stop forzato, ripartirà».

Le date indicate sono quelle che vanno dal 5 al 7 agosto e dal 12 al 14, con il successivo weekend (dal 19 al 21 agosto) tenuto come carta di riserva nel caso in cui il maltempo dovesse mettere i bastoni tra le ruote.

«Finalmente avverrà quel ricambio necessario per continuare questa bella tradizione – prosegue Gigli –. La zuppa alla paesana è una delle peculiarità che hanno reso celebre la nostra frazione non solo tra i lucchesi ma tra molti turisti stranieri. Come menù proporremo, assieme alla portata principale, tordelli, penne e una varietà di grigliati. Sarà bello rivedere i figli lavorare con i propri genitori e nonni rendendo viva un'intera comunità; sono scene che mi sono mancante molto negli ultimi due anni. Ringrazio di cuore coloro che hanno reso possibile organizzare di nuovo questa festa. Non vediamo l'ora di accogliere i bongustai pronti ad assaggiare la nostra zuppa».

Con la presenza nel calendario anche della sagra di Santa Maria del Giudice, il conto alla rovescia per le feste paesane del comune di Lucca, programmate quasi interamente nel mese di agosto, può ufficialmente iniziare.


 

Gruppo SAE (SAPERE AUDE EDITORI) S.p.A, Viale Vittorio Alfieri n.9 - 57124 Livorno - P.I. 0195463049


I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.